Tu sei qui

Codice della Strada 2022: col 125 in autostrada? Solo se è elettrico

Incredibile ma vero: ok alla circolazione in autostrada a 16 anni, a patto che sia elettrico. Non mancano novità per le biciclette

Moto - News: Codice della Strada 2022: col 125 in autostrada? Solo se è elettrico

Share


Solo pochi giorni fa abbiamo parlato del Nuovo Codice della Strada (a questo link trovi tutte le novità interenti) e di ciò che comporta per i motociclisti. Oggi ritorniamo sull'argomento, per due motivi importanti, uno che interessa la circolazione in autostrada, ed un altro che finalmente "tocca" l'argomento biciclette. Vediamo insieme quali sono le novità.

Con 11 kW, si va in autostrada a 16 anni

Nessuno ci avrebbe messo la mano sul fuoco, eppure, come un fulmine a ciel sereno, arriva una circolare che dice: "La modifica normativa consente, implicitamente, la circolazione sulle strade suindicate anche ai titolari di patente di categoria A1 (quindi anche i sedicenni) che guidano un veicolo con potenza uguale a 11 kW". Facciamo riferimento a quella che è la circolare del Ministero dell’Interno (Prot. 300/STRAD/1/0000014520.U/2021 del 28/12/2021),  che evidenzia e formalizza quella che riteniamo una cosa decisamente "strana". Non solo si da la possibilità a 16 anni di entrare in autostrada, ma solo con un mezzo elettrico. Una moto o uno scooter con motore a scoppio, 125 cc, sempre 11 kW, non ha accesso! "...cosa che invece è esclusa per i veicoli con motore termico". C'è da riflettere...

Biciclette: novità interessanti, ma...

Arrivano poi dei chiarimenti sul tema biciclette, e parliamo dell'articolo 68 del Codice della Strada. La circolare prevede che le bici debbano avere luci e catarifrangenti funzionanti da mezz’ora dopo il tramonto a mezz’ora prima del sorgere del sole. Luci accese anche in città, così come in galleria di giorno. Inoltre, devono essere accese anche “in caso di nebbia, di caduta di neve, di forte pioggia e in ogni altro caso di scarsa visibilità”. Niente luci, solo se si è impegnati in una competizione sportiva. Le sanzioni? Salatissime. Il comma 8 (sempre dell’articolo 68 ovviamente) prevede sanzioni da 430 a 1.731 euro. Fin qui, tutto bene, poi arriva la solita "italianata": non si è in multa “quando i dispositivi di segnalazione visiva siano presenti e funzionanti ma non siano stati effettivamente accesi”.

Veicoli elettrici: attenzione alla sosta

E' il nuovo articolo 158 a fare chiarezza sui limiti e sui diritti della sosta per le auto elettriche. Attenzione, poiché gli stalli dovranno essere occupati solo per il tempo necessario alla ricarica del mezzo. Il divieto di sosta e di fermata vale dunque anche “per i veicoli elettrici che non effettuano l’operazione di ricarica o che permangono nello spazio di ricarica oltre un’ora dopo il completamento della fase”.

Articoli che potrebbero interessarti