Tu sei qui

Sponsored by

Petrucci alla Dakar: "600km con una moto da Enduro sono infiniti"

PETRUX RACCONTA: DIARIO DALLA DAKAR - "Sono stato in sella alla KTM dalle 9 del mattino alle 3 del pomeriggio. Dopo il prologo la caviglia va meglio, ma non sono a posto"

Dakar: Petrucci alla Dakar: "600km con una moto da Enduro sono infiniti"

Share


Con il prologo di Jeddah si è alzato il sipario sulla 44^ edizione della Dakar. Nella giornata di sabato il migliore della pattuglia tricolore si è rivelato Danilo Petrucci, autore del 23° crono a 7’30” dal riferimento fissato da Daniel Sanders.

Proprio nell’ultima ora abbiamo raggiunto telefonicamente Petrux, il quale ci ha detto com’è andata la sua giornata una volta arrivato al bivacco: “Ho visto i risultati, ma non avevo capito che il coefficiente legato ai tempi e distacchi fosse moltiplicato per cinque – ha dichiarato il portacolori KTM – penso di averci messo meno di 20 minuti a concludere la prova, dato che 50 minuti la fai in bicicletta (sorride)”.

L’attenzione si sposta poi sul lato fisico: “La cosa importante è che le condizioni della caviglia vanno meglio, anche se non mi sento completamente a posto.  Per rompere il ghiaccio è stato comunque importante svolgere la prova odierna.. Devo dire che 600km in trasferimento su una moto da Enduro sono stati infiniti, dato che sono rimasto in sella dalle 9 fino alle 15”

Audio: 

Articoli che potrebbero interessarti