Tu sei qui

Svizzera, belle strade, ma vi sveliamo i costi (salati) di una multa

Conto salato per la sanzione amministrativa, ma spesso l'eccesso  di velocità in Svizzera è un illecito penale, che si tramuta in un conto pesantissimo

Moto - News: Svizzera, belle strade, ma vi sveliamo i costi (salati) di una multa

Share


Andiamo verso la fine dell'anno periodo di bilanci, ma anche di progetti. Tra questi ci potrebbe essere un bel viaggio in moto e la Svizzera è una meta certamente interessante, con stade e paesaggi da 10 e lode, ma anche con uno dei sistemi sanzionatori per gli eccessi di velocità più severi di tutta Europa. Proviamo a svelare qualche segreto e darvi un'idea di quanto potrebbe costarvi "lo scherzetto".

POSTAZIONI NASCOSTE ED ECCESSO DI VELOCITÀ REATO 

Se ci lamentiamo di velox poco visibili in Italia, dove il codice della strada prevede che siano segnalati e non nascosti, sappiate che in gran parte degli altri Paesi non è così. In Austria ad esempio, ma anche in Svizzera, le postazioni di rilevamento non devono essere presidiate e segnalate e sono quasi sempre perfettamente invisibili, quindi o si rispettano i limiti, o bisogna avere l'occhio bionico, per non incorrere in pesanti sanzioni. Ciò che le rende particolarmente severe, è proprio il fatto che le multe sono amministrative solo entro i 15 km/h (in centro abitato, salgono a 20 in extraurbano ed a 25 km/h in autostrada), poi oltre all'ammenda, si incorre in un illecito penale. A questo punto la faccenda si fa seria, perchè un giudice deciderà la pena, che si tramuta a grandi linee in circa 100 Franchi (poco meno di un Euro) per ogni giorno di reclusione, che viene monetizzato, esattamente come avviene in Italia per una guida in stato di ebrezza, ad esempio.

Rispetto a qualche anno fa, non esiste più il riconoscimento del conducente da parte della Polizia italiana, che in passato convocava il conducente per verificare che la foto corrispondesse. Anche qui c'è una grossa differenza, perchè se da noi è vietato fotografaare il conducente, all'estero è questo lo scatto più importante, perchè inchioda il colpevole, con pochi margini di scamparla. Altro aspetto che potrebbe far ulteriormente salire il conto, il giudice terrà conto del vostro reddito per quantificare la pena, mentre se siete recidivi (negli ultimi due anni), l'importo rischia di essere un vero e proprio salasso. Alla pena condizionale della precedente denuncia (nell'ordine di almeno un paio di migliaia di franchi) si sommerà infatti una ulteriore e più pesante sanzione.

Di che cifre parliamo? Gli importi noti sono quelli della parte amministrativa, che vi riportiamo in coda all'articolo, mentre la parte "penale" che si somma in aggiunta, è un importo che può partire da qualche centinaio di franchi e che può salire a migliaia, come detto. A noi è successo alcuni anni fa e "lo scherzo" di farci pizzicare a più di 80 km/h in un centro abitato ci è costato circa 1.500 euro

Resta poi l'interdizione alla guida, che è cantonale e vi impedirà di rimettervi al volante in quella zona della Svizzera da un minimo di 1 mese fino al divieto perenne (!!). Se infatti da cittadino svizzero di incorre nella revoca della patente (che dovrà quindi essere ottenuta nuovamente), da straniero si puà incorrere in una interdizione a vita, ad esempio superando il limite in centro abitato di oltre 40 km/h. Un'ultima curiosità: per il calcolo delle sanzioni, come in Italia, viene applicato uno scarto del 5% con minimo 5 km/h in meno tra velocità rilevata e quella utilizzata appunto per elevare la multa, ma per la parte penale non vi è alcuno scarto. Se per ipotesi in centro abitato venite rilevati a 75 km/h, pagherete una sanzione amministrativa per un superamento del limite di 20 km/h (75 - 5 = 70 km/h su limite di 50), mentre il giudice quantificherà la pena per 25 km/h di differenza.

Capito che l'eccesso di velocità in Svizzera è tutt'altro che uno scherzo, ecco le indicazioni dei limiti e delle sanzioni previste. In autostrada vige generalmente il limite di 120 km/h, si scende a 100 km/h sulle strade extraurbane a scorrimento veloce, mentre il limite generico fuori dai centri abitati è di 80 km/h. Quello urbano è di 50 km/h, con una zona "intermedia" con limite a 60 km/h. Non è raro però trovare limiti più bassi, anche in modo temporaneo, ad esempio per un sovraccarico del traffico, per motivi legati alle emissioni rilevate in un determinato periodo o per ragioni di sicurezza. Non è raro trovare un cartello con messaggio variabile che indica di non superare 80 o anche 60 km/h in autostrada. 

Ed ecco infine le sanzioni previste, con le tre distinte casistiche (urbano, extraurnbano ed autrostrada), per ciascun caso:

- da 1 a 5 km/h: sanzione amministrativa di Franchi 40, 40, 20;
- da 6 a 10 km/h : sanzione amministrativa di Franchi 120, 100, 60;
- da 11 a 15 km/h: sanzione amministrativa di Franchi 250, 160, 120; 
- da 16 a 20 km/h: denuncia penale (urbano), sanzione amministrativa di Franchi 240, 180;
- da 21 a 25 km/h: denuncia penale per urbano ed extraurbano, 260 Franchi in autostrada;
- oltre 25 km/h: denuncia penale.

Sono inoltre previste le seguenti misure amministrative:

All’interno delle località
Superamento da 16-20 km/h ammonimento
Superamento da 21-24 km/h 1 mese di revoca (minimo)
Superamento da 25 km/h e più 3 mesi di revoca (minimo)

Fuori delle località
Superamento da 21-25 km/h ammonimento
Superamento da 26-29 km/h 1 mese di revoca (minimo)
Superamento da 30 km/h e più 3 mesi di revoca (minimo)

Autostrada
Superamento da 26-30 km/h ammonimento
Superamento da 31-34 km/h 1 mese di revoca (minimo)
Superamento da 35 km/h e più 3 mesi di revoca (minimo)

Gli eccessi di velocità a partire da 25 km/h in contesto urbano, da 30 km/h in extraurbano e da 35 km/h in autostrada sono iscritti nel casellario giudiziale e, per un certo lasso di tempo, figurano nell’estratto del casellario giudiziale.


 

Articoli che potrebbero interessarti