Tu sei qui

BMW S 1000 RR: problema alle valvole per la superbike tedesca

Una nuova campagna interessa la sportiva di BMW a causa di una possibile errata riparazione delle valvole difettose sostituite durante la campagna di marzo 2021

Moto - News: BMW S 1000 RR: problema alle valvole per la superbike tedesca

Share


Pit-stop forzato per la BMW S 1000 RR che, dopo la campagna di richiamo effettuata a marzo 2021, si ritrova costretta a tornare in officina per una serie di controlli al motore.

Il precedente

Durante la scorsa primavera alcuni esemplari della superbike tedesca sono stati richiamati perché la Casa di Monaco aveva trovato dei valori anomali di usura nelle guide delle valvole dopo 100.000 km. La motivazione è che all'inizio del 2020 alcune valvole in titanio sono state consegnate più ruvide del necessario, e questo avrebbe potuto portare ad un'usura eccessiva delle guide. Per questo BMW ha avviato la sostituzione.

Il secondo richiamo

Proprio come conseguenza delle precedente campagna di sostituzione nasce la campagna di assistenza attuale: sul sito della FEMA e sul Safety Gate dell'Unione Europea si legge infatti che "A causa di istruzioni in parte mancanti per le officine BMW che hanno effettuato le sostituzioni è possibile che ci sia stato un errore nella coppia di serraggio dei bilancieri”. In caso di serraggio insufficiente infatti ci potrebbe essere una perdita d'olio dai punti di fissaggio.

Gli esemplari interessati

E' bene ricordare che le BMW S 1000 RR interessate dal nuovo richiamo sono le stesse del precedente richiamo, ovvero quelle prodotte dal 12 febbraio al 7 maggio 2020. BMW Motorrad Italia ci ha spiegato che sono 84 gli esemplari interessati nel nostro Paese, e che i proprietari non dovranno far altro che recarsi in officina/concessionario BMW oppure consultare la sezione Just For Me del sito italiano. Non c'è alcun rischio quindi per i model year 2019 o per chi ha acquistato una M 1000 RR.

Articoli che potrebbero interessarti