Tu sei qui

SBK, Armando Pontone insieme a Bike & Motor anche nel CIV SuperSport 2022

Reduce dalla conquista del National Trophy 600, per la terza stagione consecutiva Armando Pontone proseguirà con Bike & Motor Racing Team compiendo il salto nel CIV SuperSport

SBK: Armando Pontone insieme a Bike & Motor anche nel CIV SuperSport 2022

Share


Regalo di Natale anticipato e all’insegna del “non c’è due senza tre” per uno dei Campioni in carica del National Trophy. Fresco vincitore della classe 600 del trofeo organizzato dal Motoclub Spoleto, per la terza stagione consecutiva Armando Pontone darà seguito al fruttuoso sodalizio con Bike & Motor Racing Team, questa volta però compiendo il salto nel rinnovato CIV SuperSport per rilanciare ulteriormente le personali quotazioni di carriera.

La rivincita di Pontone

Dai trascorsi nel Mondiale 125cc, Moto3, Europeo SuperStock 1000 e World SuperSport 300, l’originario di Pontecorvo ha vissuto un lungo periodo di transizione a causa dei repentini cambiamenti di sella e qualche infortunio di troppo. Passato lo scorso anno al National Trophy 600, fin da subito si è dimostrato competitivo in sella alla YZF-R6 preparata dalla compagine di Alessandro Mazza, perdendo il titolo soltanto per una disavventura nella gara conclusiva. Ripartito con la speranza di riscattare l’amaro epilogo della stagione precedente, i sogni di Armando Pontone si sono (finalmente) realizzati, venendo incoronato con pieno merito Campione 2021, frutto di due vittorie e quattro piazzamenti sul podio.

Nuovi piani

In un 2021 che nel mese di giugno li ha visti partecipare persino al round di Misano del Mondiale di categoria nelle vesti di wild card, con il rinnovo del contratto diventato di fatto una mera formalità, in vista dell’anno venturo la scelta più congeniale rappresentava il definitivo salto nel CIV SuperSport. Nonostante un programma ricco di impegni per la squadra di Teramo (al momento, oltre a Pontone ci sarà infatti Nicola Settimo nel NT 600), l’intenzione di entrambe le parti è di ben figurare anche all’interno della competitiva classe di mezzo tricolore delle derivate di serie che, sulla stessa falsariga della serie iridata, aprirà le porte alle supersportive di cilindrata maggiorata.

Photo credit: daniguazzetti.com

Articoli che potrebbero interessarti