Tu sei qui

Moto2, Arbolino: "Sono aggressivo e costante con Marc VDS puntiamo al successo"

"Penso di essere un pilota talentuoso e lavorerò duramente per dimostare di cosa sono capace. La mia prima stagione è stata difficile e quando ho avuto l'opportunità di entrare a far parte di questa squadra non ho esitato"

Moto2: Arbolino: "Sono aggressivo e costante con Marc VDS puntiamo al successo"

Share


Dopo aver gareggiato per quattro anni nella categoria minore di cilindrata, e aver sfiorato nel 2020 il titolo di campione del mondo Moto3, Tony Arbolino ha debuttato nel 2021 in Moto2 correndo in sella alla Kalex del team Intact GP. Attualmente, il pilota di Garbagnate Milanese ha firmato un contratto biennale con il team Elf Marc VDS e nella stagione 2022 condividerà il box con Sam Lowes. L’italiano, archiviato il suo primo anno di gavetta nella classe di mezzo del Motomondiale, si è dichiarato pronto a compiere un passo in avanti decisivo convinto di trovarsi nella giusta squadra per ottenere gli obiettivi prefissati.

Cosa ti ha convinto a unirti all'Elf Marc VDS Racing Team?
“Ho deciso di correre con il Team Elf Marc VDS Racing perché è uno dei migliori nella storia della classe Moto2. È una grande emozione per me essere qui e non vedo l'ora che inizi questa nuova avventura. La mia prima stagione in Moto2 a volte è stata difficile ma ho imparato tanto e quando mi è stata data l'opportunità di entrare a far parte di questo Team non ho esitato nemmeno un secondo. Sono così orgoglioso di far parte di questo progetto e sono molto motivato a far sì che sia un successo”.

In che modo pensi che Elf Marc VDS Racing possa aiutarti a diventare più forte e competitivo?
“Un pilota vuole sempre migliorare ed essere migliore e penso che l'ambiente creato dall'Elf Marc VDS Racing Team sia il posto perfetto per me per farlo. Questa è una squadra che può aiutarmi a vincere e sono convinto con loro di poter ottenere risultati migliori e di poter essere un pilota migliore”.

Quali sono le tue impressioni sull'Elf Marc VDS Racing Team?
“Questa squadra è incredibile. Mi sono da subito trovato bene con la mia nuova squadra, tutti sono molto professionali e motivati ​​a dare sempre il massimo. Amo la mentalità di tutte le persone coinvolte. Non ho mai provato delle sensazioni così forti in un altro progetto e questo mi dà molta motivazione perché vedo in tutti una grande voglia di successo”.

  • "Sono un pilota aggressivo e costante, il livello in Moto2 è altissimo, c'è molta competizione"

Come valuti la tua prima stagione in Moto2?
“Sento che per me è stata una grande prima stagione in Moto2, ho potuto imparare tante cose. Ci sono stati alti e bassi ma ho capito tante cose riguardo questa categoria che mi renderanno più forte in futuro. Non posso negare che mi sarei aspettato di più dalla mia prima stagione e pensavo di poter lottare per il podio in alcune gare ma non è stato possibile. Ora è il momento di fare un passo in avanti e con l'Elf Marc VDS Racing Team sono sicuro di poter raggiungere i miei obiettivi”.

Quali sono state le cose che hai imparato nel 2021?
La Moto2 è completamente diversa da ciò a cui ero abituato in Moto3. La moto è molto diversa e non è facile capire il limite, ci vuole tempo per adattarsi al peso, alla potenza e alle gomme. Il livello degli altri piloti è altissimo. È una classe molto competitiva e sta al pilota fare quell'ultimo passo molto importante”.

Come ti descriveresti come pilota?
“Beh, prima di tutto penso di essere un buon pilota. Mi piace pensare che quando ho bisogno di esserlo sono un pilota aggressivo e anche un pilota costante. Penso anche di essere un pilota talentuoso, ma ora devo dimostrare di esserlo e di cosa sono capace di fare”.

E come descriveresti Tony Arbolino come persona?
“Come persona penso di essere molto tranquillo. Lontano dalla pista sono davvero una persona a cui piace stare con la famiglia e amo passare il tempo con tutte le persone che mi sono più vicine. Amo lo sport e la competizione, amo spingermi al massimo per essere il migliore e cercare di vincere”.

  • "Lavorerò duramente per mostrare a tutti il mio potenziale. Spero che l'esperienza di Lowes possa aiutarmi a crescere"

Quali sono i tuoi punti forti come pilota e dove devi migliorare?
“Penso che il mio punto forte sia che quando mi sento sicuro e a mio agio con la moto posso fare la differenza. Un pilota cerca sempre di migliorare in ogni ambito e questo vale anche per me. Mi piacerebbe essere più forte in tutte le condizioni e penso che questo Team possa aiutarmi a migliorarmi come pilota. Hanno tanta esperienza e penso che sarà fondamentale per la mia crescita”.

Cosa ne pensi del tuo nuovo compagno di squadra Sam Lowes?
“Anche quando ero in Moto3 ho sempre cercato di seguirlo da vicino perché i suoi risultati dimostrano che è un punto di riferimento in questa classe. È incredibile essere nello stesso box con lui e voglio usare la sua esperienza per progredire. So che può aiutarmi molto e spero di poterlo aiutare anche io, stare con lui mi dà molta fiducia e motivazione. È anche un bravissimo ragazzo e non vedo l'ora di potermi divertire insieme a lui sia dentro che fuori la pista”.

Quali sono i tuoi obiettivi per la stagione 2022?
“Il mio obiettivo principale è fare un altro passo avanti come pilota e lavorare per migliorare nelle aree in cui ne ho bisogno. Il motivo per cui ho firmato per questo Team è perché voglio mostrare a tutti di cosa sono capace in Moto2 e non ho dubbi che lo farò. Sono convinto che con l'aiuto di questa squadra sarò presto al top e già non vedo l'ora di iniziare la stagione”.

Cosa farai per assicurarti di raggiungere i tuoi obiettivi?
“Lavorerò più duramente che mai, durante ogni giorno per mostrare il potenziale che so di avere. Lavorerò sodo con ogni singola persona in questo progetto per dare loro i risultati che meritano. Sono totalmente determinato a rendere questo rapporto un successo e ad essere pronto a combattere dalla prima gara in Qatar”.

Articoli che potrebbero interessarti