Tu sei qui

Crash test EuroNCAP: elettriche del Gruppo Renault, che tragedia...

Renault Zoe prende zero stelle, Dacia Spring una. I crash test, assegnano invece cinque stelle a Mercedes EQS, BMW iX, Skoda Fabia e altre auto 

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


EuroNCAP ha pensato di chiudere il 2021 con ben 11 auto distrutte, protagoniste dei crash test svolti dall'ente europeo per la sicurezza delle auto. Risultati allarmanti, visto che ha assegnato zero stelle alla Renault Zoe (a questo link trovate il test) ed appena una alla Dacia Spring (video in home page), le due citycar elettriche del Gruppo Renault che portano quindi a casa risultati che di fatto le bocciano per quanto riguarda la sicurezza. Se pensate che le colpe siano da imputare alla ingente massa delle batterie, altre elettriche lo smentiscono, visto che si portano a casa cinque stelle le BMW iX, Mercedes EQS. Sempre bottino pieno anche per Genesis G70, GV70, Skoda Fabia e Nissan Qashsqai mentre, tornando alle elettriche, la Fiat 500 ottiene 4 stelle.

Gruppo Renault: una stella in due

Definire clamorose le bocciature di Renault Zoe e Dacia Spring è poco. Le due utilitarie elettriche hanno ottenuto basse valutazioni in tutte e quattro le fasi dei test, con la Spring che fa segnare un 32% alla voce "Sicurezza attiva", mentre la Zoe fa ancora peggio con un 14%. Non vanno meglio gli altri parametri, dalla protezione degli adulti a quella di pedoni e ciclisti, passando per la sicurezza dei più piccoli. Risultati inaspettati che, come fa notare lo stesso EuroNCAP, stridono pesantemente con la storia di Renault che con la Laguna nel 2001 fu la prima Casa a ottenere le 5 stelle nei crash test...

Cinque stelle per le altre

Brillano invece le nuove ammiraglie elettriche tedesche, con la Mercedes EQS a far segnare uno dei migliori risultati di sempre nella protezione adulti (96%) e dei bambini (91%), seguita dalla BMW iX, il nuovo SUV elettrico bavarese che per gli adulti ottiene la il 91% e l'87% per i bambini. Al debutto ufficiale in Europa Genesis (il brand di lusso di Hyundai) ottiene 5 stelle per la station G70 e per il SUV GV70, entrambi con l'89% per quanto riguarda la protezione degli adulti e l'87% per i bambini. Tra le auto "distrutte" dall'EuroNCAP era presente anche la Fiat 500 elettrica, che si porta a casa 4 stelle col 67% ottenuto per quanto riguarda la protezione dei pedoni e i sistemi di assistenza alla guida, mentre protezione adulti e bambini hanno ottenuto rispettivamente 76 e 80%. In compagnia della piccola emissioni zero italiana si posiziona la MG Marvel R, SUV compatto del brand cinese disponibile sia con classiche motorizzazioni endotermiche sia in versione 100% green.

Articoli che potrebbero interessarti