Tu sei qui

MotoGP, Leitner: "Sono stato io a parlare a Guidotti per portarlo in KTM"

L'ex team manager si era messo in contatto con il suo successore. "Avevamo parlato di un cambiamento, ma è avvenuto prima del previsto"

MotoGP: Leitner: "Sono stato io a parlare a Guidotti per portarlo in KTM"

Share


Mike Leitner ha seguito il progetto MotoGP di KTM fin dagli inizi, ma dal prossimo anno il suo ruolo cambierà. Francesco Guidotti, infatti, sarà il nuovo team manager e Mike rimarrà in azienda come consulente esterno.

La notizia, comunque, non è stato un fulmine a ciel sereno, anzi è stato lo stesso Leitner a mettersi “in contatto con Guidotti nel GP di Valencia e nei test a Jerez” come ha svelato a Speedweek.

“Avevamo parlato più volte di un cambiamento nella struttura del team MotoGP, ma devo ammettere che è successo un po’ più velocemente del previsto - ha continuato - Con Pierer, Beirer e Trunkenpollz eravamo d’accordo che non potevo più dare il massimo nel ruolo di team manager”.

Il manager austriaco ha avuto il merito di costruire tutto da zero, letteralmente perché nel 2015 il reparto corse MotoGP non aveva neanche una sede.

C’era solo una manciata di persone e, ad eccezione di Kurt Trieb che progetto il V4 da 990 cc nel 2004, nessun tecnico aveva esperienza in MotoGP - ha ricordato - Ora abbiamo un reparto corse con 150 dipendenti, l’abbiamo aperto nel 2018, nel 2015 e nel 2016 facevamo parte del reparto marketing”.

KTM ha preso sul serio la sfida MotoGP, anche se nel 2021 ha raccolto meno di quanto si sarebbe aspettata.

“Anche altri costruttori hanno avuto difficoltà a volte. Per esempio, quest’anno abbiamo vinto due gare, Suzuki nessuna - ha sottolineato Leitner - Il progetto KTM sta crescendo, c’è la voglia di migliorare. Io ho un contratto fino a fine 2022, il prossimo anno andrò sicuramente a qualche Gran Premio, terrò gli occhi aperti e condividerò le mie idee”.

Articoli che potrebbero interessarti