Tu sei qui

KL Raticosa 500 X: la adventure media cinese che si ispira al GS

La KL Raticosa 500 X è una delle novità arrivate direttamente dalla Cina sul mercato italiano: ha tutte le caratteristiche per "vendere bene" anche da noi e inserirsi in un segmento di successo. Ecco i dettagli

Moto - News: KL Raticosa 500 X: la adventure media cinese che si ispira al GS

Share


Continua l'invasione di prodotti Made in China anche nel nostro paese, e questa volta parliamo dell'ennesima enduro stradale di piccola/media cilindrata. La Pelpi International ha acquistato KL, marchio famoso per l'importazione di Kawasaki da cross. Così facendo, Pelpi Int. va a completare il poker, visto che già possiede Mondial, Aeon ed Over. E con la nuova entrata nel gruppo fa debuttare una novità sul mercato italiano: è la Colove Raticosa 500 X, moto che arriva in Italia proprio grazie a KL, affiancata dalla 500 Artiglio, una scrambler.

Le caratteristiche della Raticosa 500 X

Ai più attenti, non sarà sfuggito che in altri mercati del Vecchio Continente la Raticosa 500 X è commercializzata non solo con il nome Colove, ma anche Macbor. In ogni caso, cambia poco, è sempre la stessa, prodotta dalla Tibet Everest Colove Motorcycle, azienda che come già detto, trova posizione in Cina (sotto il nome di KY500X). Il cuore è lo stesso che "batte" per la Voge Valico 500 DS, ovvero un motore bicilindrico parallelo prodotto dalla Loncin (montato sulla KL500), un 471 cc. Il propulsore vanta 48 CV (35 kW) a 8.500 giri minuto, ed una coppia massima di 43 Nm a 7.000 giri/min.. Parliamo di distribuzione bialbero ed otto valvole con alimentazione ad iniezione Bosch, due power mode e cambio a sei rapporti.

Passiamo alla ciclistica, che vede delle ruote a raggi da 19 all'anteriore e 17 pollici al posteriore. La moto monta pneumatici Metzeler tubeless nelle misure 110/70-19 e 150/70-17. Quanto alla forcella, è una Kayaba a steli rovesciati regolabile, mentre il mono, dello stesso marchio, è regolabile nel precarico (vanta leveraggi progressivi). A "frenare" la moto, dei bidisco all'anteriore da 300 mm by Nissin. Naturalmente non manca l'ABS a due canali. Il serbatoio della benzina è da 20 litri. L'altezza della sella è di 820 mm, mentre il peso a vuoto è di 178 Kg. Quanto all'estetica, è "molto GS". Non mancano luci full LED, strumentazione mista con contagiri analogico ed un display LCD multifunzione. Di serie, le borse laterali da 37 litri l'una, il bauletto, i tubi paramotore, i paramani, il cavalletto centrale, il paracoppa di alluminio e ben due prese di alimentazione USB. Il prezzo è fissato in 7.450 euro franco concessionario.

Articoli che potrebbero interessarti