Tu sei qui

SBK, Vergani fiuta il colpo di Natale per Caricasulo: una Ducati V2 con Bevilacqua

In attesa di definire il passaggio di Petrucci in MotoAmerica, il manager meneghino è pronto a piazzare il colpo a sorpresa in SuperSport, grazie anche al lungo rapporto di lunga durata con Genesio

SBK: Vergani fiuta il colpo di Natale per Caricasulo: una Ducati V2 con Bevilacqua

Share


Alberto Vergani e Genesio Bevilacqua: un rapporto di lunga durata, condito da non pochi successi nel corso degli anni, tra cui quello di Carlos Checa, ultimo pilota Ducati a vincere un titolo Mondiale in Superbike. I due manager sarebbero adesso intenzionati a siglare un nuovo accordo, che potrebbe arrivare ad inizio della prossima settimana.

Secondo quanto raccolto, Genesio Bevilacqua è infatti pronto a tornare nel Mondiale Superbike, schierandosi ai blocchi di partenza della SuperSport con una Ducati V2. Come ben sappiamo, la categoria di mezzo prevede un nuovo regolamento che apre fino alle 955 di cilindrata, di conseguenza l’imprenditore laziale ha pensato bene di prendere la palla al balzo, scegliendo la Panigale.

Presa la moto, il problema era però la scelta del pilota. Dopo aver valutato diversi profili, ecco saltare fuori il nome di Federico Caricasulo, assistito a partire dalla scorsa stagione da Alberto Vergani. Come ben sappiamo, per il romagnolo il 2021 è stato un anno dal doppio volto: prima l’avventura deludente con GMT94, poi la ripartenza con il team MotoXRacing di Sandro Carusi. Prestazioni che lo hanno rilanciato, tanto da farlo diventare una delle pedine del mercato in ottica 2022.

A quanto pare il profilo stuzzica a Bevilacqua e il rapporto di amicizia e fiducia che lo lega da tempo a Vergani potrebbe portare al concretizzarsi della trattativa. In vista delle festività natalizie, Caricasulo potrebbe quindi ritrovarsi una Panigale V2 da scartare sotto l’albero dopo le esperienze maturate con Yamaha nelle ultime stagioni. Un’operazione in tempi record per Vergani, che come ben sappiamo sta portando avanti anche lo sbarco di Danilo Petrucci in MotoAmerica, sempre con una Ducati, ma V4.    

Articoli che potrebbero interessarti