Tu sei qui

Il Prodina Team rinuncia al CIV SBK e passa alla SSP con Booth-Amos

In accordo con Kawasaki, il Prodina Ircos Racing Team non prenderà parte alla prossima stagione del CIV Superbike per concentrare gli sforzi su Tom Booth-Amos nel World SuperSport

SBK: Il Prodina Team rinuncia al CIV SBK e passa alla SSP con Booth-Amos

Share


Cambiamenti in corso d’opera per il Prodina Ircos Racing Team. In procinto di passare al CIV Superbike usufruendo della Ninja ZX-10RR di ultima generazione (QUI il pezzo), la formazione capitanata da Riccardo Drisaldi e Salvatore Giorlandino ha deciso di abbandonare il progetto di comune accordo con Kawasaki, in favore di una nuova allettante sfida a livello internazionale chiamatasi World SuperSport nonché figlia dell’accordo con Tom Booth-Amos.

Booth-Amos con Prodina

Dai trascorsi nel British MotoStar (la Moto3 d’oltremanica, vinta nel 2017), CEV e Mondiale Moto3, successivamente l’originario di Newport si è messo in luce nel World SuperSport 300 sotto le insegne RT Motorsports by SKM-Kawasaki, annoverando ben tre vittorie e 13 podi all’attivo. Malgrado il titolo sfumato in una stagione condizionata nel finale da un intervento alla spalla, le ottime prestazioni sfornate nel recente biennio sono valse al vicecampione in carica la chiamata dell’esperta compagine di Guidonia. Sebbene per Booth-Amos si tratterà dell’esordio assoluto in sella alla Ninja ZX-6R, i propositi sono alquanto ambiziosi: “Sono molto felice di unirmi al Prodina Team per il 2022, posso solo ringraziare loro e Kawasaki per l’opportunità datami di passare al World SuperSport - ha detto il 25enne - penso che sarà un connubio forte e potremo lavorare bene per avere successo. Non vedo l’ora di sistemare la spalla e di essere in forma, così da prepararmi per i test prestagionali e lavorare sulla messa a punto della moto”.

Niente SBK, ecco Vocino nel CIV SS300

Come anticipato pocanzi, gioco-forza il Prodina Ircos Racing Team ha dovuto rinunciare alla futura partecipazione alla classe regina del Campionato Italiano Velocità, lasciando così spazio al singolo Black Flag Motorsport. Ciononostante, oltre all’impegno nel World SuperSport 300 insieme a Bruno Ieraci e all’accertato Hugo De Cancellis, nel 2022 la propria presenza nella serie tricolore è garantita quantomeno nella SuperSport 300 dove verranno schierate tre Ninja 400 per la new entry in cerca di riscatto Emanuele Vocino (reduce da un prolungato sodalizio con GradaraCorse PZ Racing) ed i riconfermati Mattia Martella e Mattia Capogreco.

Articoli che potrebbero interessarti