Tu sei qui

Triumph festeggia 120 anni e 1 milione di moto prodotte

La Tiger 900 Rally Pro che celebra il milione di esemplari prodotti ad Hinckley e i 120 anni di storia del marchio sarà esposta al Motorcycle Live di Londra

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Triumph spegne 120 candeline dalla sua fondazione e nel contempo raggiunge il traguardo importantissimo del milione di moto prodotte. Obiettivi importanti per un marchio motociclistico che arrivano a stretto giro l'uno dall'altro: per questo ad Hincley hanno scelto di celebrare con una moto speciale che potesse incarnare il successo di oggi e il retaggio storico del brand.

La moto

Troppo facile pensare ad una Bonneville, icona dello stile inglese senza tempo, per celebrare i 120 anni di storia. La moto scelta per rappresentare il successo del brand inglese è stata una Triumph Tiger 900 Rally Pro, best-seller del marchio in Italia e non solo, che per l'occasione si è vestita di una livrea speciale in argento e rosso con loghi celebrativi. Questo esemplare unico sarà esposto al salone Motorcycle Live di Londra il primo weekend di dicembre.

Il futuro

Il traguardo di Triumph Motorcycles mai come oggi può essere considerato solo una tappa, per quanto importante, di un viaggio destinato a portare il brand inglese ad esplorare nuovi territori: proprio durante il 2021 Triumph ha annunciato l'ingresso nel mondo delle offroad specialistiche ma si prepara anche ad essere protagonista della mobilità elettrica con il prototipo TE-1. Tutto senza dimenticare le medie e piccole cilindrate: alla Trident e alla Tiger 660 presto seguiranno anche delle “piccole” che saranno realizzati da Bajaj Motor in India sotto il controllo inglese.

La storia

Oggi quello di Triumph sembra un traguardo scontato, ma basta andare indietro di qualche decennio per capire che la storia della Casa di Hinckley non è stata sempre in discesa: le vittorie appena festeggiate sarebbero state impossibili senza l'intuito di John Bloor, che nel 1983 acquistò il marchio e attraverso un inizio particolarmente difficile, riusci a far ripartire la produzione fino a portarla ai fasti odierni. E allora altri 100 di questi anni, Triumph!

Articoli che potrebbero interessarti