Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: “Il titolo mi ha cambiato la vita, ma conta confermarsi”

“Il mio regalo di Natale è stato il mondiale, ma alla Yamaha serve qualche cavallo in più per il 2022, perché la Ducati ha un motore esagerato. 

MotoGP: Quartararo: “Il titolo mi ha cambiato la vita, ma conta confermarsi”

Share


L’ultima giornata di EICMA è un omaggio a Fabio Quartararo, protagonista di un 2021 a dir poco trionfale. Un vero e proprio bagno di folla ad attendere al Salone di Rho Fiera Milano il neocampione del mondo, ospite allo stand della Yamaha. Per lui tante foto e autografi da parte degli appassionati accorsi per vederlo da vicino.

Fabio si intrattiene con loro, svelando poi sogni e obiettivi per il futuro.

Intanto, tra meno di un mese è Natale, e “El Diablo” sa già cosa spera di trovare sotto l’albero.  

“Diciamo qualche cavallo in più di motore sarebbe un regalo perfetto – ha detto – io però il mio regalo già l’ho scartato, ovvero il titolo Mondiale, un qualcosa che cambia la vita. Penso che insieme alla squadra abbiamo svolto un grande lavoro, centrando il titolo che era l’obiettivo di questa stagione. Questo traguardo conferma quanto fatto e al tempo stesso le ambizioni per il prossimo anno”.

Ovviamente ci sarà da battere la Ducati.

“La Ducati ha dimostrato di essere competitiva e noi dovremo essere all’altezza della situazione. Loro hanno una moto con un motore esagerato, però la nostra M1 può fare affidamento su un grande telaio e tanti altri aspetti che durante il 2021 si sono rivelati determinanti. Speriamo però di compiere un ulteriore passo avanti in vista dei prossimi test, dato che gli ultimi non sono andati proprio bene. In Giappone sanno però cosa fare e dove intervenire e di conseguenza sono fiducioso”.

Al tempo stesso anche Fabio punta a mettersi in discussione.

“Negli ultimi anni con la Yamaha siamo sempre migliorati e tra di noi c’è un ottimo rapporto. Devo anch’io lavorare sodo su me stesso per essere pronto in vista del prossimo anno dove l’obiettivo sarà quello di confermarsi”.

Articoli che potrebbero interessarti