Tu sei qui

EICMA 2021, LIVE: Le migliori maxi-enduro - VIDEO

Il Salone di Milano ci ha dato la possibilità di ammirare per la prima volta tante future protagoniste del segmento. Alcune sono solo concept, altre già disponibili sul mercato. Ecco le più belle maxi-enduro di Eicma 2021

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Quando si parla di maxi-enduro e crossover in generale è ormai noto che si fa riferimento alle moto più acquistate dagli italiani. Un fattore che spinge sempre più marchi a puntare dritto sulle tutto-terreno per conquistare nuove fette di mercato, o a consolidare la propria posizione con succulente anticipazioni. Ecco quindi quelle che secondo noi saranno le protagoniste del prossimo futuro.

Lucky Explorer 9.5

MV Agusta punta dritta a prendersi una posizione di spicco tra i marchi che possono vantare un'endurona tecnologica, potente e con un retaggio importante. L'operazione nostalgia è servita con il Lucky Explorer Project: due modelli, un bicilindrico per patentati a due dalle quote più morbide e una maxi-enduro tricilindrica da 931 cc e 124 CV di potenza che può vantare anteriore da 21”, tanta tecnologia e un look incredibile. Sarà lei a far rinascere l'elefantino di Cagiva? La gara per l'eredità morale e concettuale della moto portata al successo da Edi Orioli è ai nastri di partenza, e l'altra concorrente è la Ducati Desert X.

Yamaha Ténéré 700 Raid

Quanto la Ténéré sia diventata un riferimento nel settore è inutile ricordarlo: per gli amanti dell'adventouring è uno tra i pochi modelli da prendere in considerazione e per i nostalgici è una delle moto più accessibili tra quelle che sfoggiano un nome storico sul serbatoio. Ora da Iwata hanno capito che c'è chi con la Ténéré vuole fare sul serio e ha presentato ad Eicma il prototipo Yamaha Ténéré 700 Raid, allestito con il kit GYTR. E' stato sviluppato da Alessandro Botturi e il funambolico Pol Tarres, ha una serie infinita di modifiche rispetto alla versione standard e se volete scoprirle le trovate tutte qui.

Benelli TRK 800

Finalmente Benelli ha deciso di svelare al mondo quella che in Italia e non solo è una delle moto più attese di sempre. La Benelli TRK 800 è ancora un concept ma già viene additata come possibile regina del mercato nostrano, pronta a prendere il posto che ormai da quasi due anni è della TRK 502. Motore da 754 cc con 76 CV, schermo TFT, quote umane e uno stile veramente originale segnano i primi passi della crossover di Pesaro.

CFMoto MT800 Tourer

Tra i marchi dell'estremo Oriente che si affacciano ad Eicma sicuramente CFMoto fa la voce del padrone: ha presentato il concept SR-C21 che potrebbe veramente dar fastidio a molti produttori storici nel campo delle supersportive e sfrutta la partnership con KTM ormai consolidata per far sua tecnologia e know di Mattighofen nella MT800 Tourer. Una crossover che vanta il bixilindrico LC8 da 799 cc della 790 Adventure, un buon comparto tecnologico e una ciclistica azzeccata. Rispetto alle altre ha un vantaggio: è già un modello di serie.

 

Triumph Tiger 1200

Triumph ha annunciato di voler debuttare nel mondo delle specialistiche offroad e ha fatto salire a bordo una leggenda come Ricky Carmicheal. Il campionissimo del cross avrà sicuramente messo lo zampino sulla nuova Tiger 1200 Prototype, che dovrebbe debuttare entro la fine dell'anno e promette un nuovo livello di prestazioni per le maxi-enduro. E a guardarla sembra niente male, anche grazie alla matita di Rodolfo Frascoli, ormai sempre più “papà” dei nuovi modelli di Hinckley.

Articoli che potrebbero interessarti