Tu sei qui

Eicma 2021: Le migliori supersportive

Abbiamo scelto le cinque sportive che più ci hanno colpito all'edizione 2021 di Eicma. Immancabile la Honda CBR 1000 RR-R Fireblade 2022, in livrea dedicata al 30° anniversario, ma è in buona compagnia 

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Parecchie novità e versioni speciali ad EICMA 2021 che, come nelle scorse edizioni, ha riservato agli appassionati tante belle sorprese. In questi giorni vi abbiamo raccontato tutto ciò che abbiamo visto, qui raccogliamo quelle che secondo noi sono le migliori cinque sportive del Salone di Milano

Honda CBR1000RR-R Fireblade SP Anniversary

Il 2022 è un anno importante per Honda e la sua Fireblade: perché si celebra il 30° anniversario dalla nascita di questa straordinaria supersportiva. Per questo motivo, la versione SP arriva nella livrea celebrativa ispirata al primo straordinario modello, la CBR900RR FireBlade del 1992.

Il motore a 4 cilindri in linea della Fireblade 2022 (qui articolo e video dedicati) sviluppa una coppia massima di 112 Nm a 12.500 giri/min e un picco di potenza pari a 217 CV (160 kW) a 14.500 giri/min. Gli aggiornamenti per il modello 2022 hanno avuto come obiettivo il miglioramento dell’accelerazione e della trazione in uscita di curva.

Il telaio in alluminio a diamante sfrutta il retro del carter motore come infulcraggio dell'ammortizzatore; il forcellone lungo deriva da quello della RC213V‑S. Il bilanciamento della rigidità, la distribuzione dei pesi e la geometria dell’avantreno sono stati disegnati in funzione dell’elevata potenza del motore, della percezione del grip anteriore e posteriore, e del feeling trasmesso dalla ciclistica.

Aprilia RS 660 Limited Edition, regina del MotoAmerica

Dopo aver dominato la categoria "Twin" del MotoAmerica al debutto, la sportiva di Noale arriva ad Eicma 2021 con una livrea speciale e in edizione limitata

A un anno di distanza dal lancio commerciale, Aprilia RS 660 (qui articolo e video dedicati alla limited edition) festeggia già il suo primo importante traguardo sportivo: la media sportiva italiana lo ha conquistato negli Stati Uniti, dominando l’edizione 2021 della Twins Cup, il prestigioso campionato USA dedicato alle bicilindriche di media cilindrata incluso nel MotoAmerica, la massima serie motociclistica degli States.

Per celebrare questa vittoria Aprilia presenta a EICMA 2021 una speciale edizione numerata di 1.500 esemplari di RS 660, caratterizzata da un’inedita livrea a stelle e strisce ispirata alla bandiera USA. Una colorazione strettamente derivata dalla speciale grafica portata in gara a Vallelunga dal campione della Twins Cup, Kaleb De Keyrel, in occasione dell’ultima tappa del Trofeo Aprilia RS 660, alla quale Kaleb era stato invitato a partecipare come premio per la sua importante vittoria in terra americana.

Kawasaki Ninja H2 SX SE 2022: arriva il radar

Kawasaki H2 SX SE 2022 (qui articolo e video dedicati), moto equipaggiata non con uno, ma bensì due sensori radar. In Italia arriverà la sola versione SE, versione che prevede le sospensioni elettroniche Showa dotate di tecnologia Skyhook. Sono inoltre presenti molteplici aiuti alla guida, tra cui il Forward Collision Warning (FCW), l’Adaptive Cruise Control (ACC) e il Blind Spot Detection (BSD). Il Forward Collision Warning offre tre possibili impostazioni selezionabili dal pilota. Agisce sulla distanza degli altri veicoli dalla moto in corsa e fornisce quindi un avviso visivo tramite una striscia LED sopra il display, quando la moto raggiunge una distanza di sicurezza prestabilita dal veicolo che la precede. In ogni caso il pilota ha il pieno controllo del mezzo ed in ogni momento può frenare o intraprendere altre azioni correttive per evitare una possibile collisione. Esattamente come quello delle automobili, l'Adaptive Cruise Control, che offre tre possibili regolazioni di distanza dai veicoli circostanti, quando la moto raggiunge la regolazione di distanza impostata, si auto-gestisce attivamente e quindi per aiutare nell’eventuale decelerazione, i freni vengono attivati ​​automaticamente ed il regime del motore rallentato sufficientemente per mantenere la distanza preselezionata. All'aumentare della distanza dagli altri veicoli, la moto torna gradualmente ed autonomamente alla velocità di crociera impostata inizialmente

CFMoto SR-C21, la superbike cinese del futuro

Non più solo piccole carenate e moto entry-level: CFMoto ha già messo un piede in Europa e vuole fare concorrenza alle supersportive, non solo nel prezzo. In un anno con assenze pesanti anche sul versante delle carenate Eicma comunque non mancano sportive e supersportive. La sorpresa tra tante certezze arriva dalla Cina, con un brand che ormai si trova particolarmente a suo agio in Europa:CFMoto SR-C21 (qui articolo e video dedicati), il concept della supersportiva di domani.

Il look dice tutto, e non ha nulla da invidiare alle future e possibili competitor di lungo corso. Design aggressivo e senza mezzi termini, firma ottica a LED sul cupolino con un'originale forma a L rovesciate che si ritrova anche al posteriore. Sulle carene ci sono appendici aerodinamiche che fanno il paio con una dotazione di tutto rispetto: forcella Ohlins, pinze Brembo monoblocco ad attacco radiale, cerchi a 6 razze calzati da Pirelli Diablo Supercorsa e un bel forcellone monobraccio. Il concept poi vanta anche un doppio terminale di scarico firmato SC Project e pedane regolabili.

Triumph Speed Triple 1200 RR: hypernaked racing retrò

Il nuovo tre in linea da 1.200 cc e 180 CV di Triumph trova nuova linfa nella versione semicarenata dell'ammiraglia della gamma Roadster. La Triumph Speed Triple 1200 RR 2022 (qui articolo e video dedicati) è un mix di fascino e prestazioni. Semicarena anteriore, semimanubri, 180 CV di potenza, equipaggiamento ciclistico tecnologico top di gamma con diversi sistemi di assistenza alla guida. Triumph ha ridefinito la sua roadster per godersela in strada e divertirsi anche in pista.

Questa volta succede davvero: l'asticella si alza e il segmento viene ridefinito. Non sono frasi preconfezionate perché Triumph ha lavorato seguendo questi mantra nello sviluppo della Triumph Speed Triple 1200 RR. Le prime immagini lasciavano intravedere alcune novità, un segno di cambiamento e maturità per un modello importante per la casa di Hinckley che oggi possiamo mostrarvi nella loro totalità. Con la Triumph Speed Triple 1200 RR la hyper-naked inglese inizia un viaggio verso nuovi terreni con tanta ambizione, mettendosi in scia alla MV Agusta Superveloce (seppur con la differenza di cilindrata, mentre il prezzo è inferiore di 100 euro) per nuove esperienze in pista, oltre che su strada.

Articoli che potrebbero interessarti