Tu sei qui

Eicma 2021: Aprilia SR GT, lo scooter un po' Adventure un po' Urban

Nato per il commuting ma con il look e la capacità per andare oltre, il nuovo scooter di Aprilia riporta in auge una sigla storica e lo fa con le motorizzazioni I-Get 125 e 200 cc. Ecco dati e foto

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Aprilia presenta a EICMA 2021 una proposta assolutamente inedita nel panorama degli scooter GT compatti, svelando Aprilia SR GT. E' il primo scooter “urban adventure” di Aprilia, pensato per riscoprire il divertimento nella guida quotidiana in città, ma anche su distanze più lunghe o su strade e percorsi meno battuti, grazie a contenuti ispirati al mondo dell’enduro che lo rendono il compagno ideale in ogni situazione.

Con Aprilia SR GT si amplia così la famiglia Aprilia Urban Mobility, linea di veicoli estremamente funzionali che seguono l’evoluzione della mobilità urbana e sono pensati per rendere ogni viaggio quotidiano sempre più sicuro, semplice ed emozionante, perché sempre in puro spirito Aprilia. Della linea Aprilia Urban Mobility fanno già parte i monopattini elettrici eSR1 ed eSR2 e Aprilia SXR 50, lo scooter urbano di piccola cilindrata con contenuti solitamente riservati a veicoli di categorie superiori.

Il look

La polivalenza di Aprilia SR GT emerge immediatamente anche dalle scelte stilistiche, con forti richiami sia al carattere racing delle moto sportive Aprilia, sia al mondo dell’offroad. Nella vista laterale Aprilia SR GT si presenta compatto, con sbalzi ridotti e linee tese e dinamiche che ne enfatizzano la sportività. Oltre a ospitare il serbatoio, il tunnel centrale funge da raccordo tra parte anteriore e posteriore, dando a SR GT un’immagine motociclistica. A ciò contribuisce anche la targa posizionata sulla ruota posteriore, che lascia la coda più snella e slanciata. In questa zona emergono, perfettamente integrati nel design, anche le maniglie per il passeggero e il gruppo ottico posteriore full LED, che include anche gli indicatori di direzione. Ponendo al centro il divertimento di guida, la posizione in sella di Aprilia SR GT è meno arretrata e più “attiva” rispetto a un tradizionale scooter GT compatto; al contempo, è possibile adottare una seconda posizione dei piedi più avanzata sulle pedane per passare a un tipo di guida più rilassato che affatica meno nelle lunghe percorrenze. Ciò è possibile grazie a una pedana ergonomica, che nella sua parte esterna rievoca nelle forme le piastre protettive delle moto offroad.

Nella vista frontale spicca il gruppo ottico full LED a tre elementi, tipico delle moto sportive made in Noale, così come la doppia carenatura che emerge ai lati dello scudo, ma è chiara anche l’ispirazione al mondo dell’enduro, con il parabrezza sospeso e l’ampio manubrio naked che contribuisce alla sensazione di controllo totale, soprattutto nelle manovre a bassa velocità nel traffico cittadino. Il manubrio è fissato al veicolo tramite un pregiato riser in pressofusione di alluminio, su cui compare il logo Aprilia. Anche i comandi al manubrio, ergonomici e intuitivi, sono di evidente derivazione motociclistica.

La strumentazione è completamente digitale: sull’ampio display LCD vengono visualizzate tutte le informazioni sul veicolo, oltre a una ricca serie di informazioni di viaggio, selezionabili attraverso il pulsante MODE sul blocchetto comandi sinistro. Quando lo smartphone è collegato tramite Bluetooth al veicolo, nel caso in cui sia presente il sistema di connettività APRILIA MIA (disponibile a richiesta), sulla strumentazione vengono visualizzate anche le notifiche relative alle chiamate in entrata e ai messaggi. Il sistema permette di gestire le telefonate attraverso l’apposito pulsante per la connettività sul blocchetto comandi destro e di sfruttare i comandi vocali dello smartphone per effettuare chiamate o riprodurre musica, attivando una playlist.

Avventura urbana

Aprilia SR GT nasce per trasformare qualsiasi spostamento in emozione, grazie a una guida divertente. La ciclistica sfrutta il proverbiale know how Aprilia in ambito telaistico, garanzia di un comportamento dinamico rigoroso, ed è costituita da un telaio a doppia culla in tubi di acciaio ad alta resistenza abbinato a un inedito comparto sospensioni a corsa lunga appositamente sviluppato per questo modello. All’anteriore lavora una forcella Showa con steli da 33 mm di diametro e un’escursione di ben 122 mm, superiore del 22% rispetto alla migliore concorrenza; al posteriore si trova invece una coppia di ammortizzatori Showa a doppio effetto e molla elicoidale con precarico regolabile su 5 posizioni; l’escursione è pari a 102 mm, in questo caso migliore del 7% rispetto ai competitor. Questa particolare configurazione, unita a una specifica taratura delle sospensioni, contribuisce ad aumentare il controllo, il comfort e la sicurezza soprattutto in presenza di buche e asperità, senza però pregiudicare il piacere di guida.

La ciclistica

Grazie a una ciclistica raffinata, a un peso di soli 144 kg con serbatoio pieno (148 kg per la versione 200) e a cerchi in lega leggera da 14” all’anteriore e 13” al posteriore che ospitano pneumatici a larga sezione (110/80 e 130/70), Aprilia SR GT offre grande agilità e maneggevolezza nel traffico, ma si dimostra al contempo stabile a velocità più sostenute. L’impianto frenante adotta all’anteriore un disco da 260 mm con profilo a margherita, più leggero e con una migliore capacità di dissipazione del calore, garantendo così migliori performance; al posteriore è montato un disco da 220 mm (anch’esso con profilo a margherita nelle versioni 200 e nella 125 Sport).

L'Aprilia SR GT si distingue anche per una distanza minima dal suolo di 175 mm, misura sconosciuta ai tradizionali scooter GT compatti, che consente di superare senza problemi i dossi e scendere agevolmente da qualsiasi dislivello. Tutte queste caratteristiche, unite a pneumatici “tuttoterreno”, con battistrada lievemente tassellato, rendono Aprilia SR GT estremamente flessibile, adatto ad ogni tipo di utilizzo: inarrestabile in città dove non è raro incontrare ostacoli come pavé, binari del tram, tombini, buche e asfalto sconnesso, SR GT è anche pronto a viaggi emozionanti, durante i quali volendo è possibile lasciare l’asfalto per avventurarsi su strade bianche. Percorrere lunghe distanze non è perciò un problema, grazie anche a un generoso serbatoio: i 9 litri di capacità si traducono in una autonomia di circa 350 km. Il vano sottosella, della capacità di 25 litri, può contenere un casco integrale, mentre sono previsti accessori per rendere Aprilia SR GT ancora più pronto al viaggio, tra cui uno spazioso e resistente bauletto in alluminio da 33 litri.

Il motore

Aprilia SR GT svetta nel segmento degli scooter GT compatti anche in termini di potenza ed efficienza del motore, grazie a due modernissime unità Euro 5 a iniezione elettronica, distribuzione a quattro valvole e raffreddamento a liquido della famiglia i-get, frutto del know how del centro di ricerca e sviluppo per motori scooter del Gruppo Piaggio, il più importante in Europa. Accanto al monocilindrico i-get di 125 cc, accreditato di una potenza massima pari a 11 kW a 8.750 giri e di una coppia che raggiunge i 12 Nm a 6500 giri, su Aprilia SR GT 200 fa il suo esordio l’inedito monocilindrico di 174 cc, che vanta una potenza di 13 kW a 8.500 giri e una coppia di 16,5 Nm a 7000 giri. Valori di assoluto riferimento, che garantiscono elasticità, brillantezza nella ripresa e fluidità di marcia in ogni condizione. Tali risultati sono stati ottenuti attraverso un lavoro minuzioso su gran parte dei componenti, con l’obiettivo di ottimizzare il rendimento termodinamico; in particolare, il nuovo motore 200 adotta un cilindro in alluminio con rivestimento in Nikasil, soluzione di derivazione motociclistica, un nuovo pistone rivisto nella geometria del cielo e una nuova testata che contribuiscono a ottimizzare il rendimento di combustione.

Le maggiori prestazioni del motore hanno richiesto inoltre l’adozione di un pacco radiante più efficiente, mentre anche la trasmissione CVT, con una nuova frizione di maggiori dimensioni, è stata rivista per adeguarsi alla nuova curva di potenza del motore. Tutti i modelli della gamma Aprilia SR GT sono equipaggiati col sistema di Start & Stop denominato RISS (Regulator Inverter Start & Stop System). Il sistema prevede l’eliminazione del classico motorino di avviamento, sostituito da una macchina elettrica brushless installata direttamente sull’albero motore. I vantaggi sono molteplici: massima silenziosità in avviamento, più leggerezza e affidabilità, minori consumi. Lo Start & Stop provvede a spegnere automaticamente il motore passati da 1 a 5 secondi dall’arresto (a seconda che il motore abbia o meno raggiunto la corretta temperatura di esercizio). È sufficiente una minima rotazione del comando del gas per far ripartire istantaneamente il motore, nel silenzio totale, data l’assenza del classico motorino di avviamento. Tutto ciò si traduce in motori estremamente parchi nei consumi di carburante: la percorrenza su ciclo WMTC è pari a 40 km/l per SR GT 125 e 38,5 km/l per SR GT 200.

La versione Sport

Aprilia SR GT affianca a una versione più classica anche l’allestimento Sport, contraddistinto da grafiche e finiture ancora più grintose e sportive. Aprilia SR GT è proposto nelle tre colorazioni Aprilia Black, Street Grey e Infinity Blue, sempre abbinate a pedane, fiancate e maniglie passeggero in colore grigio argento. I cerchi sono neri, la sella nera con cuciture grigie. La versione Sport richiama ancora più prepotentemente le tipiche livree delle moto sportive Aprilia, con le tinte satinate Street Gold, Iridium Grey e Red Raceway che si abbinano a cerchi verniciati in rosso e a una sella bicolore nera e grigia, con cuciture rosse. Sulle pedane in grigio argento compare la scritta Aprilia, mentre il tunnel centrale e le fiancate sono in nero opaco, con le maniglie passeggero in tinta col veicolo. AI lati dello scudo campeggia la grande “a” di Aprilia.

Articoli che potrebbero interessarti