Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu in pole a Mandalika, rifila quasi mezzo secondo a Rea e Redding

Toprak continua a dettare il ritmo in Indonesia imponendosi in qualifica sui rivali e prenotando il titolo. Rea ci prova, ma si ferma a quattro decimi, Locatelli 4°. Haslam rinuncia alla gara

SBK: Razgatlioglu in pole a Mandalika, rifila quasi mezzo secondo a Rea e Redding

Share


L'ultimo weekend di gara della stagione 2021 SBK si sta trasformando in una sorta di passerella per Toprak Razgatlioglu, che anche in qualifica ha imposto il proprio ritmo strappando la pole position e regolando Jonathan Rea e Scott Redding, in una prima fila che rappresenta perfettamente i valori di questa stagione. 

In grado di sfruttare meglio degli altri le linee del tracciato indonesiano, Toprak ha dato l'ennesima prova di classe cristallina, festeggiando la terza pole su quattro nelle ultime gare e candidandosi di diritto al ruolo di uomo da battere anche in una gara in cui in teoria avrebbe potuto scegliere di correre in difesa. Una strategia che evidentemente non piace assolutamente al turco, che ha dato vita all'ormai classico stoppie per festeggiare la pole conquistata. 

Jonathan Rea ci ha provato in tutti i modi, ma il bilancio delle qualifiche lo vede alla fine secondo a quasi quattro decimi dal riferimento di Toprak, che semplicemente sta guidando su un altro livello sull'inedito tracciato indonesiano. Appena cinque centesimi più attardato Scott Redding, in ogni caso coriaceo nell'ultima qualifica in sella alla Ducati prima di saltare sulla BMW per la prossima stagione.

Ottima qualifica per Garrett Gerloff, che apre la seconda fila su Locatelli e Sykes. L'americano aveva dato segni di crescita nelle ultime uscite e questa qualifica ha confermato questi progressi, per quanto il distacco da Toprak sia vicino ai 7 decimi. Un buon biglietto da visita in vista del 2022, una stagione in cui lo statunitense punta a tornare protagonista come è stato all'inizio di questa stagione.

Non male neanche la qualifica di Bassani, 7° con la Ducati di Motocorsa davanti a Bautista e Van Der Mark. Alvaro è l'unico pilota Honda ad aver tentato l'assalto alla pole in qualifica, visto il forfait di Leon Haslam che ha deciso di rinunciare al resto del fine settimana di gara. Troppo forte il dolore al braccio operato il 21 ottobre, che nelle libere non era stato lento. Leon ci ha provato, da grande professionista quale è, ma alla fine ha deciso di issare bandiera bianca in accordo con HRC. 

Fuori dalla top ten Chaz Davies, che chiude all'11° posto l'ultima qualifica in SBK prima del ritiro, mentre è senza dubbio deludente la 14a casella in griglia di Rinaldi. La giovane promessa della Ducati sta vivendo una fase piuttosto negativa della stagione e la speranza è di ritrovarlo presto al top. Una involuzione che non lascita tranquilli gli uomini di Borgo Panigale che hanno scelto di puntare sul suo talento anche per la prossima stagione. 

Questa la griglia di partenza a Mandalika:

Articoli che potrebbero interessarti