Tu sei qui

KTM 1290 Super Duke R EVO: l'evoluzione della Bestia!

La Casa di Mattighofen presenta la sua nuova hyper-naked, che porta all'estremo The Beast: conferma le prestazioni ma aggiunge sospensioni semi-attive e nuova elettronica. Ecco i dettagli

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Il 2022 di KTM si apre all'insegna dello spirito “Ready to Race” che da sempre contraddistingue le moto Orange, e nella prossima stagione il marchio austriaco rafforza la sua presenza nel segmento hyper-naked con la diretta evoluzione di una delle protagoniste dell'ultimo decennio. La Bestia diventa ancora più estrema grazie alla KTM 1290 Super Duke R EVO.

Evoluzione della specie

Quella della Bestia è una storia che ha ormai superato i 3 lustri: nel 2005 nasce la KTM 990 Super Duke, che unisce l'aggressività di un supermotard alle quote di una naked e pone le basi per una formula di successo arrivata fino ai giorni nostri. Nel 2020 arriva l'ultima evoluzione della Super Duke, che torna più leggera, più precisa e ancora più adrenalinica. A mettere il punto esclamativo sulla storia delle maxi nude di KTM arriva la EVO, che porta in dote un pacchetto “da sogno”.

Arrivano le semi-attive

Il lavoro di sviluppo degli ingegneri KTM si è concentrato sull’ulteriore aumento delle prestazioni della KTM 1290 Super Duke R, per renderla più facile da guidare a ritmi elevati e capace di incutere meno soggezione al pilota di media esperienza; allo stesso tempo sono stati profusi sforzi notevoli per fornire ai rider più esperti uno strumento ancora più efficace, specialmente se la moto viene utilizzata in pista. La KTM 1290 Super Duke R EVO affiancherà la KTM 1290 Super Duke R 2022, offrendo ai motociclisti tutto quello che chiedono. La EVO porta in dote ancora più tecnologia, soprattutto grazie alle sospensioni semi-attive WP di seconda generazione.

Con la nuova tecnologia semi-attiva SAT (Semi-Active Technology) di WP, la KTM 1290 Super Duke R EVO aggiunge alla cattiveria del modello standard maggiori possibilità di regolazioni e di utilizzo. Di serie sono previste tre modalità di smorzamento – Comfort, Street e Sport – oltre alla possibilità di modificare il precarico del monoammortizzatore fino a 20 mm agendo dal menù a manubrio e visualizzando le variazioni sull’ampio display TFT. Attraverso incrementi su 10 livelli, da 0% a 100% (che corrispondono a 2 mm ciascuno), il pilota può trovare il setup ottimale. Suspencion Pro In aggiunta alle regolazioni di serie, il pacchetto opzionale Suspension Pro offre tre ulteriori modalità di smorzamento: Track, Advanced e Auto.

Track: imposta la taratura più rigida possibile, sviluppata internamente dai tester KTM per offrire il set-up ideale per un track day, in particolare sulle piste più veloci dove serve avere il massimo sostegno nelle staccate più decise e nelle accelerazioni più brutali.
Advanced: consente al pilota di selezionare il livello desiderato di smorzamento per forcella e monoammortizzatore su una scala da 1 a 8. Questa possibilità soddisfa i piloti più tecnici, che cercano sempre la messa a punto ottimale per il loro stile di guida e che vogliono sfruttare il sistema per guadagnare fino all’ultimo centesimo nei tempi sul giro.
Auto: è la modalità più intelligente delle tre: è in grado di comprendere lo stile di guida del pilota e adattare automaticamente il livello di smorzamento richiesto: morbido e confortevole quando ci si muove in città, sostenuto e più preciso quando si aggredisce un veloce passo di montagna. La regolazione automatica passa da una modalità preimpostata a un’altra in modo istantaneo e senza alcuna interferenza sulla guida.

L’opzione Suspension Pro prevede inoltre tre livelli automatici di precarico: Low, Standard e High. Quando viene selezionato, la sospensione posteriore regola il precarico in base al peso del pilota e a uno dei tre assetti selezionati:

Auto-Standard: assetto neutro e ben bilanciato
Auto-Low: assetto rilassato, meno aggressivo, con un’altezza della sella ridotta
Auto-High: assetto aggressivo, con l’avantreno più caricato, pensato per danzare più velocemente tra i cordoli di un circuito. Un’altra funzionalità opzionale del pacchetto è la possibilità di impostare l’Anti-Dive, per evitare affondamenti eccessivi della forcella nelle frenate più intense. Ovviamente anche questa, come la maggioranza delle funzioni elettroniche, si può disattivare. La selezione di una qualunque delle suddette impostazioni può avvenire durante la marcia.

Ride by Wire tutto nuovo

La risposta del motore è ulteriormente esaltata dal nuovo comando dell’acceleratore “Quick Turn”, la cui corsa totale è stata ridotta di 7° e si completa ora in 65°. Questa soluzione è stata pensata non solo per migliorare la reattività del motore, ma anche per ridurre l’angolazione del polso e del gomito del pilota quando guida in pista. Le KTM 1290 Super Duke R e KTM 1290 Super Duke R EVO sono dotate di riding mode Rain, Street, Sport, ai quali è possibile aggiungere le modalità opzionali Track e Performance, che consentono al pilota di controllare al meglio il motore e di scegliere il livello più appropriato di intervento per il traction control e l’anti-wheelie. Queste regolazioni possono essere effettuate in tempo reale attraverso la pulsantiera al manubrio, che è stata aggiornata per offrire al pilota un azionamento premium anche dal punto di vista tattile . La strabordante spinta garantita dai 180 CV e 140 Nm del bicilindrico LC8 da 1.301 cc rende trascurabile l’incremento di peso legato all’introduzione delle sospensioni semi-attive, contenuto in appena 2 kg, che portano il peso a secco della KTM 1290 Super Duke R EVO a 191 kg.

Il look

Le 1290 Super Duke R & R EVO 2022 sono caratterizzate da nuova gamma cromatica che ne esalta ulteriormente la personalità “bestiale”: la livrea blu-arancio di grande impatto viene affiancata da un’inedita alternativa argento-arancio, che sottolinea alla perfezione il fascino aggressivo e muscolare delle nuove moto. Le leggere ruote forgiate a 5 razze da 6,00”x17 posteriore e 3,5”x17 anteriore sono verniciate con uno squillante arancione, lo stesso colore che caratterizza il telaio tutti i modelli ‘R’ di KTM. Al momento non è stato comunicato prezzo e data di arrivo.

Articoli che potrebbero interessarti