Tu sei qui

Moto2, Raul Fernandez trionfa a Valencia, ma il Mondiale è di Remy Gardner

L’australiano conquista il suo primo titolo iridato sotto gli occhi di papà Wayne, mentre per Raul è l’ottava vittoria stagionale, 2° Di Giannantonio, 3° Fernandez, ritirato Corsi

Moto2: Raul Fernandez trionfa a Valencia, ma il Mondiale è di Remy Gardner

Share


Tra pochi giorni tornerà nuovamente in sella alla MotoGP, ma questa volta lo farà da campione del mondo. A Valencia Remy Gardner conclude la propria cavalcata trionfale, mettendo in cassaforte il titolo della Moto2. Al figlio di Wayne, presente nel box KTM Ajo, bastavano una manciata di punti per avere l’aritmetica dalla sua parte e alla fine è riuscito a centrare l’obiettivo, grazie a un decimo posto al Ricardo Tormo.

A vincere è stato un super Raul Fernandez, il quale merita tutti gli applausi a scena aperta. Per tenere aperti i giochi, lo spagnolo aveva l’obbligo di arrivare davanti a tutti e sperare in un passo falso del compagno. Purtroppo per lui questo non è accaduto, ma bisogna sicuramente elogiare quanto fatto dal giovane rookie, protagonista indiscusso di questa stagione della classe intermedia con ben otto sigilli.

Alle sue spalle Fabio Di Giannantonio, pronto al salto di categoria nella top class insieme ai due portacolori KTM Ajo, mentre in terza posizione compare Augusto Fernandez. Resta invece giù dal podio Celestino Vietti, quarto seguito da Canet e Vierge, poi Lowes e Navarro. Non ci sono altri italiani in top ten, dal momento che Manzi si è dovuto consolare con la 13^ piazza.  

Quella di Valencia è stata una gara che ha visto l’esposizione della bandiera rossa dopo nemmeno un giro a causa dell’olio lasciato in pista dalla moto di Bezzecchi per una caduta dopo poche curve dal via. Il romagnolo è però riuscito a tornare ai box e ripartire, grazie allo straordinario lavoro in tempi da record compiuto dai meccanici dello Sky Racing Team VR46. Alla fine il futuro pilota della MotoGP ha chiuso la sua ultima gara nella categoria in 20^ posizione dopo essere partito dalla pit lane.

È andata sicuramente peggio al poleman del sabato, ovvero Simone Corsi, costretto a ritirarsi dopo il warmup lap per un problema tecnico alla sua MV Agusta. Un duro colpo da incassare per il capitolino, che al Ricardo Tormo scattava dalla pole e le sue ambizioni sono sfumate sul nascere. Fuori dai giochi anche Lorenzo Baldassarri, a terra nel corso del primi giro. In fondo al gruppo Bulega e Arbolino.

Articoli che potrebbero interessarti