Tu sei qui

Moto2, Simone Corsi porta la MV Agusta in pole position a Valencia

Doppietta italiana con Celestino Vietti secondo tempo. Caduta in curva 2 per Raúl Fernández che partirà quinto. Ottavo Remy Gardner ad un passo dal titolo

Moto2: Simone Corsi porta la MV Agusta in pole position a Valencia

Share


Conclusa l’ultima sessione di qualifiche della Moto2. Grande successo di Simone Corsi in sella alla MV Agusta del team Forward Racing che conquista la pole position a distanza di ben nove anni dall’ultima archiviata nel Gran Premio di Aragon del 2012. Dopo essere passato per la Q1, grazie ad un giro perfetto, terminato in 1’34’’956, il pilota romano numero 24 domani, nel Gran Premio della Comunità Valenciana, partirà dalla prima casella della griglia di partenza e si batterà in pista per le posizioni di testa.

L’ultima pole del team MV Agusta risale esattamente ad un anno fa sulla stessa pista, quando Stefano Manzi segnò anche il record più veloce di sempre a Valencia in Moto2 con un giro in 1’34’’418.

Ancora non ci credo perché questa mattina ero 25° - ha esclamato Simone Corsi ai microfoni di Sky appena arrivato nel parco chiuso – In Q1 ho tenuto un buon passo e ad un certo punto ho detto ai ragazzi ‘ci siamo, mettiamo la gomma’. Ho fatto un regalo a tutta la squadra visto che quest’anno abbiamo faticato molto. Oggi è andata bene e me la godo, domani sarà dura stara davanti per 20 giri. Per ora mi godo questo risultato da vecchietto”.

Scatterà dal centro della prima fila Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) che, con il secondo posto di oggi, registra il suo miglior risultato in qualifica in Moto2. Dopo un intero fine settimana in top 10 il pilota piemontese è riuscito a concretizzare in qualifica. Chiude la terza fila Augusto Fernandez (Elf Marc VDS).

In seconda fila, 4°, c’è Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini) a soli 78 millesimi dal miglior tempo di Simone Corsi. Duro colpo per Raúl Fernández che a tre minuti dal termine della sessione è caduto in curva 2 non riuscendo a migliorare il suo tempo. L’unico spiraglio di luce, in una qualifica che lo spagnolo aveva di sicuro immaginato diversa, è la posizione dell’altra KTM di Remy Gardner: ottava. La lotta mondiale si consumerà domani in gara, Fernández avrà la sola opzione di vincere la gara mentre Gardner avrà bisogno di soli 3 punti di vantaggio sull’avversario per diventare campione.

Fuori dalla top 10 Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) che partirà 11. Più avanti nei risultati delle qualifiche troviamo: 20° Stefano Manzi (Flexbox HP40), 24° Nicolò Bulega (Federal Oil Gresini), 27° Tony Arbolino (Intact GP) e 28° Lorenzo Baldassarri (MV Agusta).

LA CLASSIFICA:

Articoli che potrebbero interessarti