Tu sei qui

MotoGP, Sahara: "Brivio sempre il benvenuto in Suzuki, ma non accadrà nel 2022"

"Stiamo defininendo la nuova struttura della squadra e arriverà un team manager dall'esterno, siamo vicini all'accordo"

MotoGP: Sahara:

Da qualche settimana si parla nel paddock di un ritorno di Davide Brivio in Suzuki. Dopo che il manager italiano aveva scelto di lasciare la MotoGP per andare in Formula 1 vestendo la divisa Alpine, il suo posto è rimasto vacante. Shinichi Sahara, il Project Leader, ha assunto per quest’anno anche la carica di Team Manager, ma il doppio impegno è sicuramente un problema. Il  ruolo manageriale gli toglie infatti tempo a quello che può impiegare allo sviluppo della moto e bisogna trovare una soluzione.

Tutta la squadra mi ha dato il suo sostegno, ma ricoprire questi due ruoli è un po’ troppo per me - ha ammesso - Stiamo definendo uno nuova struttura per il prossimo anno e arriverà un nuovo team manager dall’esterno. Per ora non posso dire di più, ma siamo vicini a chiudere l’accordo”.

La domanda è se il nuovo team manager possa essere il vecchio, cioè Brivio.

Su questo punto, però, Sahara ha chiuso la porta: “sono grande amico di Davide, ci sentiamo spesso, anche durante i fine settimana di gara - ha spiegato - Innanzitutto vorrei che avesse successo in Formula 1 e spero di potere in futuro tornare a lavorare insieme a lui. Sarà sempre il benvenuto in Suzuki, ma non accadrà il prossimo anno”.


Articoli che potrebbero interessarti