Tu sei qui

Nuove Codice della Strada: ecco le novità in vigore da oggi

Da oggi 10 novembre 2021 entrano in vigore nuove leggi per il Codice della Strada. Ecco cosa c'è da sapere e come cambia

Auto - News: Nuove Codice della Strada: ecco le novità in vigore da oggi

Share


Oggi è una data abbastanza storica per noi, o almeno per chi guida, poiché entra in vigore il nuovo Codice della Strada, o quantomeno, gli aggiornamenti che da anni stavamo tutti aspettando. Ne avevamo già parlato qualche giorno fa in questo articolo, ma riproponiamo la cosa, poiché arrivano novità che da troppo tempo erano "ignorate", regolazione della circolazione dei monopattini in primisi, da cui inizieremo.

Monopattini: la "stretta"

Come anticipato, finalmente arriva qualche regola in più per i monopattini, ad iniziare dalla velocità massima, che passa da 25 a 20 Km/h. Attenzione poi a dove li parcheggiate, poiché sui marciapiedi da oggi sarete in contravvenzione. Dove parcheggiare? Saranno i Comuni ad individuare delle aree specifiche. E' naturalmente consentito parcheggiare negli spazi adibiti alla soste di bici e ciclomotori. Per quanto concerne i monopattini a noleggio, gli operatori sharing devono ora prevedere l'obbligo di una fotografia al termine del noleggio (per dimostare dove è stato parcheggiato il monopattino). Da luglio 2022 poi, arriverà l’obbligo di alcuni equipaggiamenti per i nuovi monopattini: segnalatore acustico, regolatore di velocità, luce stop e indicatori di direzione. Come per le auto, nelle ore notturne o con scarsa visibilità, vige l'obbligo di luce di posizione accese (e giubbetto catarifrangente indossato). In caso di manomissione del mezzo è prevista la confisca.

Utilizzo di dispositivi elettronici durante la guida

Non è certo una novità, è tanto che se ne parla, ma da oggi, è legge: tablet, pc portatili e a qualsiasi altro dispositivo elettronico è equiparato all'utilizzo del telefonino durante la guida.

Pedoni: precedenza, sempre!

Attenzione poi ai pedoni che stanno per attraversare sulle strisce pedonali: gli automobilisti dovranno dare la precedenza non solamente ai pedoni che risultino aver principiato l'attraversamento delle corsie, bensì pure a quelli che risultano in procinto di farlo.

Casco: la responsabilità è del conducente

Altra novità interessa chi va su due ruote. Sì perché da oggi è introdotta la responsabilità del conducente anche sul passeggero. Se quest'ultimo è privo di casco, la cosa ricadrà sul conducente del mezzo, che sarà soggetto a multa.

Mototaxi, un nuovo servizio

Un po' come accade in Francia (chi frequenta l'aeroporto di Parigi avrà notato delle Honda GoldWing che effettuano servizio taxi), anche motocicli e biciclette avranno la possibilità di offrire il servizio di taxi. Niente più solo automobili come prima dunque, ma anche due ruote. La cosa sarà regolamentata dai Comuni.

Parcheggi: disabili e "rosa"

Novità anche per quanto riguarda i parcheggi, poiché a partire da gennaio 2022, il parcheggio sulle strisce blu sarà gratuito per la categoria dei disabili. Arrivano poi gli "stalli rosa", ovvero dei parcheggi dedicati alle donne incinte ed ai genitori con bambini fino a due anni di età. Occhio alle multe per chi parcheggia dove non può: per le due ruote si va da 80 a 328 euro, per gli altri da 165 a 660 euro. Si alzano gli importi dei verbali per chi parcheggia sui posti riservati ai disabili. Si passa infatti dai precedenti 87-344 euro a 168-672 euro.

Pubblicità sessista

E' poi introdotto il divieto di pubblicità a bordo strada che contenga "messaggi sessisti o violenti o stereotipi di genere offensivi o messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell'appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all'orientamento sessuale, all'identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche".

Rifiuti: multe salate

Notizia positiva per chi getta in strada oggetti o rifiuti, visto che il vermale sarà da un minimo di 216 a 866 euro per chi sarà sorpreso a buttare rifiuti da auto ferme o in movimento. Multe anche per coloro che getteranno dal finestrino i mozzicone di sigaretta od altro in movimento (da 56 a 204 euro).

Bonus patenti

Arriva poi un bonus patenti, di 1.000 euro, rispervato agli under 35 ed ai soggetti che percepiscono reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali per conseguire la patente merci. In ogni caso il bonus non potrà essere superiore al 50% delle spese sostenute per la patente stessa.

Strade e Autostrade: arrivano nuovi fondi

Chiudiamo con una novità per strade e autostrade, poiché con una riforma dell'Anas, sarà costituita una nuova società controllata da MEF e MIMS. Arriveranno ben 52 milioni di euro per la gestione delle autostrade statali a pedaggio, di cui 20 milioni dedicati alla Salerno-Reggio Calabria, e 5 milioni di euro per le buche della città di Roma. Altri 8 milioni saranno destinati alla messa in sicurezza di un'altra autostrada "problematica", la Sanremo-Ventimiglia. Infine, 25 milioni di euro saranno dedicati alla digitalizzazione della motorizzazione civile.

Articoli che potrebbero interessarti