Tu sei qui

Moto2, A Portimao Gardner ipoteca il titolo, Fernandez 2°

Remy Gardner fa fruttare la scelta della gomma dura al posteriore e vince lo scontro diretto con Raul Fernandez ipotecando il titolo, ancora matematicamente in gioco. Sul podio anche Lowes, Vietti 6° miglior italiano.

Moto2: A Portimao Gardner ipoteca il titolo, Fernandez 2°

Share


Serviva un segnale e il segnale c’è stato. Remy Gardner, dopo le difficoltà avute a Misano, torna a vincere per la prima volta da Silverstone e mette una seria ipoteca sul Mondiale della Moto2. Con il contemporaneo secondo posto di Raul Fernandez, che ha dovuto mollare il colpo per il calo della gomma posteriore morbida, Gardner porta a 23 i punti di vantaggio sul compagno di squadra, che gli permetteranno così di andare a Valencia con più tranquillità.

Sul podio chiude Sam Lowes, che nel finale ha anche sperato di raggiungere un Fernandez in difficoltà, arrivando a soli 8 decimi dallo spagnolo e dal secondo posto. In top-5 anche Beaubier e Canet, sesto Vietti, miglior italiano in pista. Solo 8° Bezzecchi, che dopo un’ottima prima fase è stato costretto a soccombere al calo della gomma posteriore morbida perdendo terreno e posizioni. 11^ posizione per Di Giannantonio, penalizzato anche da una partenza non eccezionale dalla prima fila. A punti anche Manzi, 13° al traguardo dietro Garzo.

LA GARA – Al via Fernandez mantiene la vetta davanti a Gardner e cerca di aprire subito un piccolo gap sull’australiano. Dietro di loro Bezzecchi sale in terza posizione dopo essere scattato dalla settima. Male Diggia, ottavo dopo lo scatto dalla prima fila. Out Chantra per una caduta in curva 13.

Giro 3 – Bezzecchi passa Gardner in fondo al rettilineo del traguardo e si mette alla caccia di Fernandez segnando anche un giro veloce. La top-3 apre un piccolo gap su Cameron Beaubier, leader del primo gruppetto degli inseguitori dopo il sorpasso su Canet.

Giro 6 – Fernandez mantiene 7 decimi di vantaggio su Bezzecchi e Gardner. Dietro di loro si scatena la lotta nel gruppo guidato da Beaubier – lontano 2”5 da Gardner – e completato da Lowes, Canet, Vierge e Di Giannantonio.

Giro 9 – Gardner passa Bezzecchi e si rimette alla caccia di Fernandez, recuperando quasi mezzo secondo sul compagno di squadra. Bez perde contatto con l’australiano e rischia la caduta in uscita da curva 14.

Giro 13 – Gardner aggancia e poi passa Fernandez, alle prese con il calo della gomma morbida al posteriore, in staccata in curva 1. Bezzecchi è costretti ad accontentarsi mentre nel gruppo dietro scivola Vierge e permette a Vietti di conquistare l’ottava posizione momentanea in gara.

Giro 16 – Il duo di Ajo resta compatto con oltre 4” di vantaggio su Bezzecchi. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 paga il calo della gomma posteriore anteriore e gira su tempi piuttosto alti, venendo agganciato da Sam Lowes, capace di sganciarsi dal gruppetto degli inseguitori.

Giro 18 – Davanti Gardner mantiene poco meno di mezzo secondo su Fernandez, capace di resistere nonostante il drop della sua posteriore soft. Bezzecchi crolla in classifica, venendo passato prima da Lowes, terzo, e poi da Beaubier e Canet che approfittano di un errore dell’italiano, lungo in curva 5.

Giro 21 – Fernandez molla il colpo con il distacco da Gardner che sale a 1”5. Lowes si avvicina e va a 2”8 da Raul mentre dietro di loro Vietti passa Bezzecchi per la sesta posizione.

Ultimo giro – Gardner vince e taglia il traguardo con 2”5 su Fernandez. Terzo Sam Lowes che alla fine chiude a 8 decimi dallo spagnolo. Beaubier ottiene il suo miglior risultato del 2021 con il 4° posto finale, seguito da Canet. Vietti miglior italiano con il 6° posto finale, seguito da Navarro, Bezzecchi, Augusto Fernandez e Schrotter. 11° Di Giannantonio, 13° Manzi gli altri italiani in zona punti.

Articoli che potrebbero interessarti