Tu sei qui

MotoGP, Vinales: “Non è facile migliorare ed essere veloce, ma non posso arrendermi”

“Sappiamo quali sono i problemi e come intervenire. Non è il momento di parlare di top ten, ora contano le sensazioni”

MotoGP: Vinales: “Non è facile migliorare ed essere veloce, ma non posso arrendermi”

Share


Un sabato amaro quello di Portimao per Maverick Vinales. Al mattino lo spagnolo non è riuscito ad entrare in top ten, mentre al pomeriggio si è dovuto arrendere, dovendo così rinunciare all’accesso alla Q2. A quanto pare i saliscendi di Algarve stanno mettendo a dura prova i piloti Aprilia, dal momento che anche il suo compagno è andato incontro allo stesso destino.

“Quella di oggi non è stata la nostra giornata – ha commentato - dobbiamo lavorare per migliorare, anche se alla fine è semplicemente un sabato. La moto si muoveva molto ed era difficiel essere precisi, soprattutto a causa del vento durante il giro veloce”.

Vinales ha però le idee chiare del mezzo con cui si sta confrontando.

“Siamo consapevoli del fatto che serva compiere un passo alla volta, senza arrendersi. Stiamo provando diverse cose per avere la giusta competitività, anche se non è facile migliorare ed essere veloce. Sappiamo però sappiamo su quali punti focalizzarci come ad esempio la frenata”.

Rispetto all’ultima gara c’è quindi un passo indietro.

“A Misano, grazie al mio stile, riuscivo ad andare oltre le difficoltà, qua invece ho riscontro più problemi. Dobbiamo lavorare per risolvere i nostri limiti. In questo momento non ha nemmeno senso guardare il risultato. Contano di più le sensazioni e ciò che possiamo fare. Vorrei essere costante e avere fiducia con la RS-GP, anche perché è inutile pensare a discorsi come top five o top ten”.

Articoli che potrebbero interessarti