Tu sei qui

Moto2, Il duello continua: Raul Fernandez in pole a Portimao, davanti a Gardner

Non aveva margine d'errore lo spagnolo, partire davanti a Gardner (2°), e lo ha fatto. Raul ha conquistato la settima pole della stagione e domani l'obiettivo sarà mantenere aperto il mondiale fino a Valencia. 3° Di Giannantonio

Moto2: Il duello continua: Raul Fernandez in pole a Portimao, davanti a Gardner

Share


Settima pole position per Raul Fernandez. Il pilota spagnolo ha battuto Remy Gardner nel primo scontro diretto degli ultimi due round del calendario per la vittoria mondiale. 1’42’’101 il tempo che ha assicurato al pilota KTM numero 25 la pole position. Fernandez domani avrà l’occasione di mantenere aperta la lotta al titolo, Gardner infatti scatterà dalla seconda casella della griglia di partenza ma ha sulle sue spalle 18 punti di vantaggio su Raul. Non ci sarà margine di errore per Fernandez, che dopo la caduta di Misano ha concesso all’australiano una boccata d’aria.

Terzo Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini), costretto alla Q1, l’italiano è stato il migliore tra i quattro che hanno poi conquistato l’accesso alla Q2 rivelandosi, come a volte succede, un trampolino di lancio per il successivo turno in pista. “È stata una qualifica incredibile, ho avuto una mattinata difficile e anche un venerdì difficile a dire la verità… ci sono delle cose che non posso dire. Quando ho velocità Diggia torna, torna il giusto livello. Nell’insieme sono contento e domani spero di fare una buona gara”, ha dichiarato il pilota numero 21 nel parco chiuso.

Seguono Aron Canet (Aspar Team) e Augusto Fernandez (Elf Marc VDS). Non una qualifica particolarmente brillante per Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) che ha terminato settimo. 14° Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) che dopo tre sessioni di prove libere concluse in top 10 non è riuscito a concretizzare in qualifica. 17° Stefano Manzi, ultimo tra gli italiani in Q2.

Si sono fermati invece in Q1: Simone Corsi (MV Agusta) che partirà 21° e Tony Arbolino (IntactGP) 23°. Più in basso, in 27esima posizione Nicolò Bulega (Federal Oil Gresini) e 30° Lorenzo Baldassarri (MV Agusta).

Articoli che potrebbero interessarti