Tu sei qui

Yamaha MT-10: euro 5 e ritorno programmato per il 2022

C'è aria di rinnovamento per la hypernaked di Iwata. Per il 2022 dovrebbe arrivare la nuova Yamaha MT-10

Moto - News: Yamaha MT-10: euro 5 e ritorno programmato per il 2022

Share


Qual è la naked top di gamma della Casa di Iwata? Naturalmente la Yamaha MT-10 (qui il nostro test), che più che naked, è una hypernaked, visto che deriva da quel mostro di superbike che è la Yamaha YZF-R1 (leggi il nostro test). Indiscrezioni parlano di un rinnovamento per il 2022. Parliamo sicuramente di un aggiornamento estetico, visto che il modello attuale non ha proprio il family look della attuale gamma, ma i documenti di omologazione presentati da Yamaha all'Unione Europea parlano anche di aggiornamenti relativi a potenza, peso e dimensioni fisiche. Insomma, una nuova moto, o quasi.

Cosa sappiamo sulla MY 2022

Dai documenti, si evince che avremo sempre due versioni come accade oggi, quindi una versione base ed una MT-10SP con dotazioni superiori (avrà le Öhlins regolabili elettronicamente). Cambia invece per entrambe qualcosa al motore, poiché per il 2022 si parla sempre del motore "CP4" da 998 cc condiviso con la R1, ma con potenze superiori. Non sappiamo se ci saranno aggiornamenti al propulsore, ma il sistema di scarico ed i silenziatori saranno differenti. Il risultato? Da 118 kW (158,2 CV) a 122 kW (163,6 CV), con il picco di potenza che arriverà agli stessi 11.500 giri/min. della MT-10 attualmente in vendita. Salirà anche la coppia, passando dagli attuali 111 Nm a 112 Nm (con picco ancora a 9.000 giri/min.). Naturalmente la moto sarà più "pulita" a livello di emissioni. Leggero aumento poi per la velocità massima dichiarata, che passerà dagli attuali 244,62 km/h a 249,44 km/h. In questo, potrebbe incidere oltre alla maggior potenza, una aerodinamica differente.

A livello di design, è facile credere che la nuova Yamaha MT-10 sarà più simile alle MT-09 e MT-07, quindi con un faro singolo (e strisce a LED ai lati). Il nuovo modello guadagna poi 5 mm nel passo (1405 mm contro i precedenti 1400 mm) e altrettanti mm nella lunghezza complessiva (da 2095 mm a 2100 mm). Cresce poi l'altezza, che aumenta a 1165 mm (1110 mm oggi), ma i documenti parlano anche di una versione alta 1245 mm, propabilmente per via di un piccolo parabrezza. Aumenta anche il peso di 2 Kg per entrambe le moto, passando da 210 kg (standard) e 212 kg (SP) rispettivamente a 212 kg e 214 kg. Non resta che attendere la presentazione ufficiale.

Articoli che potrebbero interessarti