Tu sei qui

Moto2, Misano: Augusto Fernandez si conferma il più veloce in pista, 5° Vietti

Secondo Remy Gardner che con le gomme da asciutto mentre Raul Fernandez chiude 8°. Clavicola rotta per Roberts: il suo GP è finito

Moto2: Misano: Augusto Fernandez si conferma il più veloce in pista, 5° Vietti

Share


Le condizioni della pista, durante la seconda sessione di prove libere della Moto2, sono migliori rispetto a quelle di questa mattina. La pista rimane ancora bagnata ma anche i tempi dei piloti, di circa 8 secondi più veloci rispetto alle FP1, confermano che il tracciato è più veloce.

Augusto Fernandez (Elf Marc VDS) ha confermato, anche nelle FP2, di essere molto veloce sul circuito di Misano Adriatico. Primo anche in mattinata, lo spagnolo ha segnato il giro veloce in 1’40’’930 diventando automaticamente il pilota migliore della giornata di prove libere. Le previsioni metereologiche segnano pioggia anche per domani e il numero 37 ha già dimostrato di adattarsi bene alla pista in condizioni più difficili.

Molto bene Remy Gardner (Red Bull KTM), il pilota australiano nelle FP1 ha terminato solo 16°, rispetto al compagno di squadra Raul Fernandez 10°. Gardner durante la sessione pomeridiana è stato da subito tra i più veloci in pista. È stato anche tra i primi a montare le gomme slick e sfruttare al massimo l’asfalto asciutto. La lotta per il miglior tempo è stata accesa tra A. Fernandez e l’australiano che però ha terminato secondo a 76 millesimi dal miglior tempo.

Non la stessa dinamica per Raul Fernandez che, se in mattinata ha dimostrato di gestire bene il bagnato, nel pomeriggio è riuscito a recuperare solo fino alla ottava posizione. Tutto il turno è stato molto lento per il pilota KTM che solo negli ultimi tentativi è riuscito a smuoversi dalla 21esima posizione. Gli ultimi minuti della sessione sono stati infatti determinanti per la maggior parte della classifica e a fare la differenza sono state le gomme da asciutto.

Terzo tempo per Xavi Vierge (Petronas Sprinta), anche lui molto vicino al miglior tempo di Augusto Fernandez, e quarto il compagno di squadra Jake Dixon. Si conferma quinto Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46) non solo veloce sul bagnato. Migliora Stefano Manzi (Flexbox HP40) che termina 11° dopo una caduta essere caduto dopo un errore di Joe Roberts (Italtrans Racing). L'americano ha riportato nell'incidente la frattura della clavicola e il suo GP è finito.

Più in basso Marco Bezzecchi (Sky Racing Team VR46) che soffre le condizioni miste del tracciato, 15°. Lo segue Simone Corsi (MV Agusta). 20° Tony Arbolino (IntactGP), 24° Lorenzo Baldassarri (MV Agusta), 25° Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini). 27° Tommaso Marcon (wildcard con il team NTS RW Racing GP) e 26° Mattia Casadei (wildcard con il team Italtrand Racing). Sottotono Nicolò Bulega (Federal Oil Gresini) che termina 28° dopo l’ottimo risultato in seconda posizione delle FP1; ultimo degli italiani nel pomeriggio.

Articoli che potrebbero interessarti