Tu sei qui

MotoGP, A Misano l' 'all in' di Bagnaia per sperare di battere Quartararo

Se Joan Mir non ha più alcuna possibilità di conquistare il titolo, Bagnaia non sembra intenzionato a cedere la vittoria alla Yamaha del francese

MotoGP: A Misano l' 'all in' di Bagnaia per sperare di battere Quartararo

Share


A Misano Adriatico, a due passi da Rimini, città sinonimo di divertimento, si trova l’autodromo intitolato a Marco Simoncelli, giovane promessa del motociclismo venuta tragicamente a mancare nel 2011.

Dal 1991 in poi, il circuito, al tempo noto come Circuito Internazionale Santa Monica, ha ospitato diverse gare di motociclismo di interesse internazionale, come il Campionato Mondiale Superbike, il Gran Premio di San Marino e della riviera di Rimini del motomondiale, la tappa italiana del Deutsche Tourenwagen Masters e, nell’anno in corso, anche il Gran Premio dell’Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini.

La tappa italiana del MotoGP 2021 si disputa il 22, 23 e 24 ottobre, quando vedremo in pista la MotoGP insieme alle classi Moto2 e Moto3. La competizione mondiale continuerà il 7 novembre sul circuito di Portimão in Portogallo, per poi concludersi, infine, nella città spagnola di Valencia il 14 novembre.

Dopo l’ultima gara che si è tenuta negli Stati Uniti ad Austin, scopriamo l’assetto della classifica e quali piloti hanno totalizzato i punteggi migliori.

I piloti in cima alla classifica

Attualmente troviamo in testa il ventiduenne francese Fabio Quartararo, su Yamaha, con 254 punti, e in seconda posizione il nostro Francesco Bagnaia, su Ducati, con 201 punti. Il terzo classificato è Joan Mir del team Suzuki, con 175 punti, mentre al quarto posto c’è l’australiano Jack Miller, su Ducati, con 148 punti; anche il quinto posto è occupato da un pilota francese, Johann Zarco, ancora su Ducati e con 141 punti all’attivo.

In base all’ordine della classifica attuale, il favorito dai pronostici sulla MotoGP più attendibili è senza dubbio Fabio Quartararo, protagonista di una stagione eccezionale che lo ha visto distinguersi come pilota più veloce e dal rendimento costante. Se Joan Mir non ha più alcuna possibilità di conquistare il titolo, Bagnaia non sembra intenzionato a cedere la vittoria alla Yamaha del francese, ma resta realistico nel commentare la tappa texana: “credo il terzo posto fosse il massimo per come si è messa la gara. A Misano, invece, per me sarà un 'all in'”, ha chiosato Pecco.

L’addio di Rossi alle due ruote

Al di là degli aspetti agonistici, il MotoGP 2021 di Misano sarà ricordato come il campionato  dell’ultima gara di Valentino Rossi: il nove volte campione del mondo, infatti, ha scelto di chiudere il lungo capitolo consacrato alle due ruote e lo farà proprio davanti al pubblico di casa.

Dopo 26 anni di successi ineguagliabili, il pilota iridato ha deciso di dare l’addio al mondo del motociclismo, consegnando alla storia una carriera a dir poco trionfale. Le voci a proposito di un suo imminente ritiro si rincorrevano da tempo, ma questa volta, come lui stesso ha annunciato il 5 agosto scorso, scenderà veramente dalla sella della sua moto. La nuova pagina che lo attende ha già in serbo per lui un grande dono: la compagna Francesca Sofia Novello, infatti, lo renderà padre di una bambina nella prossima primavera.

A salutare Valentino Rossi ci saranno 35mila tifosi, pronti a festeggiare un campione che mancherà a tutti i seguaci dello sport fatto di protagonisti di talento, in grado di regalare emozioni indelebili e onorare il nome dell'Italia nel mondo.

 

Articoli che potrebbero interessarti