Tu sei qui

MotoGP, Brivio 2, il ritorno, De Meo: "in F.1 è stato un pesce fuor d'acqua"

L'ex manager Suzuki pronto ad abbandonare la Formula 1 per rientrare in MotoGP. Suzuki e team VR46 fra gli obiettivi

MotoGP: Brivio 2, il ritorno, De Meo: "in F.1 è stato un pesce fuor d'acqua"

Share


A Misano non vedremo probabilmente Davide Brivio, impegnato con il team Alpine in F.1 ad Austin, ma il manager transfuga Suzuki, sta meditando il ritorno fra le due ruote. Od almeno così sembra.

Non se ne è parlato molto, in MotoGP, ma Joe Saward, uno dei giornalisti storici della F.1, in una intervista a Luca de Meo, CEO di Renault, ha riportato alcune frasi su Brivio che esprimono un giudizio piuttosto tranciante: “il suo ingaggio non ha mai avuto un grande senso ed è sembrato come un pesce fuor d’acqua per tutto l’anno”.

Secondo quanto scritto dalla testata francese Auto Hebdo Brivio non è riuscito a trovare il proprio spazio tra il direttore tecnico Alan Permane, il direttore esecutivo Marcin Budkowski (ex uomo FIA) e il CEO Laurent Rossi e per questo starebbe pensando al ritorno. La domanda è: dove?

La Suzuki, probabilmente, potrebbe accoglierlo a braccia aperte, tenendo conto che Davide ha contributo enormemente al suo rilancio, così come al titolo di Joan Mir., ma una pista porta anche al nascituro team di Valentino Rossi in MotoGP. Del resto il figlio di Davide, Luca, già lavora con il VR46 Junior Team ed i legami fra il manager e Rossi sono sempre stati ottimi, mentre non c’è dubbio che per dare solidità e prospettive alla nuova struttura ci sia bisogno di un manager di esperienza.

Davide non è mai stato un uomo che ha parlato a vanvera, al contrario è sempre stato molto misurato nelle sue espressioni, quindi prendendo per buone e corrette le dichiarazioni di De Meo, ci aspettiamo che esca allo scoperto, ma magari non subito. A Brivio piace parlare a cose fatte.
 

Articoli che potrebbero interessarti