Tu sei qui

Energica saluta la MotoE a fine 2022, Dorna: "Contributo impareggiabile"

Al termine della prossima stagione Energica uscirà di scena, dopo 4 anni molto intensi. Cevolini, AD: "Siamo stati dei pionieri ed abbiamo aperto una strada nuova"

MotoE: Energica saluta la MotoE a fine 2022, Dorna: "Contributo impareggiabile"

Share


L'avventura di Energica in MotoE può senza dubbio essere definita un successo, quando manca ancora una stagione da vivere al massimo prima della fine di un sodalizio che non era purtroppo iniziato nel migliore dei modi. In molti ricordano l'incendio a Jerez ad inizio 2019, un episodio che avrebbe piegato tanti, ma non tutti. L'azienda modenese si è infatti rimboccata le maniche ed è riuscita e ricostruire all'epoca tutte le moto in tempi record, consentendo di disputare la prima stagione 'elettrica' del motomondiale. 

Una tenacia che è andata di pari passo con la determinazione a fornire materiale tecnico di alto livello, in grado di offrire ai piloti una moto che pur dovendo fare i conti con una tecnologia decisamente giovane se paragonata alla storia dei motori a combustione interna, non ha affatto sfigurato, segnando tempi sul giro sempre più interessanti stagione dopo stagione e soprattutto gare emozionanti con duelli spesso magnifici tra i protagonisti. Dorna ha oggi ufficializzato che l'avventura in MotoE con Energica terminerà alla fine del 2021, con la casa italiana destinata a cedere il ruolo di fornitore unico ad altre realtà che probabilmente saranno annunciate a breve. 

"Siamo estremamente felici in Energica di aver fornito il nostro prezioso contributo per rendere la MotoE il successo che è oggi - ha commentato Livia Cevolini, CEO di Energica Motor Company - Siamo sicuri che la nostra iniziativa e i nostri sforzi abbiano generato un grande interesse da parte dei grandi Costruttori a seguire il percorso che abbiamo iniziato una decina di anni fa. Essendo pionieri della mobilità elettrica su due ruote, abbiamo aperto la strada a un intero nuovo strato di gare motociclistiche sostenibili ed emozionanti e - come abbiamo sempre fatto - ora puntiamo a metterci alla prova con nuove sfide. Ecco perché non vediamo l'ora che arrivi la prossima! Vogliamo ringraziare Dorna Sports per la grande opportunità di mostrare la nostra tecnologia e non vediamo l'ora di concludere il nostro viaggio insieme con stile".

Dorna ha commentato attraverso il direttore esecutivo del campionato MotoE Nicolas Goubert la fine di una partnership vissuta con grande soddisfazione da entrambe le parti coinvolte. 

"Le prime tre stagioni della FIM Enel MotoE World Cup hanno offerto uno spettacolo incredibile nonostante tutte le sfide esterne impreviste che ci sono state lanciate. Non è stato un compito facile da intraprendere e molto nuovo sotto molti aspetti, ma ce l'abbiamo fatta e questo grazie a uno sforzo congiunto tra tutte le parti coinvolte. Fin dall'inizio, Energica ha portato il suo know-how in pista in un modo di cui non potremmo essere più felici, consegnando un pacchetto che ha dimostrato di essere estremamente competitivo, mostrando una velocità massima impressionante (superando i 260km/h a Barcellona nel 2021), e tempi sul giro che in alcune occasioni erano in linea con altre classi - nonostante la storia molto più breve delle moto elettriche.

"Forse ancora più impressionante delle prestazioni in pista è stata l'affidabilità della moto, dato che nessuno dei 18 piloti ha mai incontrato alcun guasto meccanico durante una delle gare che abbiamo disputato nelle tre stagioni. La loro capacità di rispondere rapidamente ed efficacemente alle nostre richieste e quelle provenienti dai piloti e dai team sono la prova di tutta la competenza e la passione che hanno portato alla serie. Tutte le parti sono impegnate a continuare a dare il massimo sforzo nel 2022, per quello che sarà un altro anno spettacolare di gare. Vorrei davvero ringraziare Energica per la qualità dei loro prodotti innovativi e il loro impegno nella serie MotoE".

Articoli che potrebbero interessarti