Tu sei qui

SBK, Cuore Redding: vittoria stellare in Gara 2 a San Juan! 2° Rea, 3° Toprak

Scott trionfa in una gara di quelle vietate ai deboli di cuore, mentre Rea riduce a 30 punti il gap su Razgatlioglu, 4° Bassani poi Rinaldi, van der Mark e Locatelli, 8° Gerloff, Davies e Bautista completano la top ten

SBK: Cuore Redding: vittoria stellare in Gara 2 a San Juan! 2° Rea, 3° Toprak

Share


Scott Redding si prende la propria rivincita, trionfando in Gara 2 a San Juan. Una vittoria al bacio quella del portacolori Aruba, che ha preceduto la Kawasaki di Rea e la Yamaha di Razgatlioglu. Grazie al secondo posto, Johnny riduce a 30 punti il gap su Toprak nella corsa iridata.

Quarta posizione invece per Axel Bassani seguito dalla Ducati di Rinaldi. Sesta invece la BMW di van der Mark, poi la R1 di Locatelli, che precede quella di Gerloff. A chiudere la top ten Chaz Davies e Alvaro Bautista.

GIRO 20 - Inizia ora l'ultimo giro a San Juan!

GIRO 19 – Le posizioni sono ormai delineate con Redding al comando davanti a Rea e Toprak. Il più veloce in pista è però Gerloff, in 1’37”7. L’americano è a un secondo e due decimi da Locatelli, mentre 10° Bautista alle spalle di Davies. 12° Rabat, 16° Cavalieri.

GIRO 18 – Redding inizia a intravedere la vittoria con 3 secondi di margine su Rea, mentre Toprak è terzo a otto decimi dal Cannibale della Kawasaki. Quarto Bassani, poi Rinaldi, van der Mark e Locatelli.

GIRO 17 – Rea lascia sul posto Toprak, che accusa ben mezzo secondo dal Cannibale. Bassani è invece quarto con Rinaldi che si avvicina a un solo secondo.

GIRO 16 – Toprak sembra fatica a tenere il passo di Rea, il quale rifila al rivale tre decimi. Redding ha invece ben 3 secondi e mezzo di vantaggio sul gruppo degli inseguitori.  

GIRO 15 – Redding ha salutato il gruppo, mentre Rea attacca Toprak ed è secondo davanti al turco. Bassani continua a resistere in quarta posizione poi Rinaldi e van der Mark.

GIRO 14 – Redding è ormai in fuga e la sfida è tutta per la seconda posizione con Toprak e Rea separati da un solo decimo.

GIRO 13 – Redding è incontenibile e continua a martellare sull’1’37”7, rifilando a Toprak ben un secondo. Il turco sembra faticare, tanto che Rea si incolla agli scarichi della sua R1. In quarta posizione c’è sempre Bassani seguito da Rinaldi e van der Mark, 7° invece Locatelli, poi Gerloff, Davies e Haslam.

GIRO 12- Scott porta il proprio margine a otto decimi sulla Yamaha di Toprak,  mentre Rea è a un secondo e due dal britannico. Johnny deve fare particolare attenzione a Bassani, il quale lo segue a ruota.

GIRO 11 – Redding tenta ora la fuga, rifilando mezzo secondo a Toprak. Il portacolori Ducati gira in 1’37”7 seguito dal turco, mentre terzo Rea. Occhio a Bassani, che torna sotto a due decimi dal Cannibale della Kawasaki.  

GIRO 10 – Redding non vuole fare calcoli e attacca Toprak, prendendosi la vetta. Ecco la classifica a metà gara con Rinaldi 5°.

GIRO 9 – Redding passa all’attacco e in curva 1 infila Rea, prendendosi la seconda posizione alle spalle di Toprak. Al quarto posto resiste Bassani con van der Mark e Rinaldi alle spalle del portacolori Motocorsa.  

GIRO 8 – Duello spettacolare tra Rea e Toprak con il Cannibale che sta tendendo in ogni modo di mettere i bastoni tra le ruote al turco. In questa bagarre Redding è sempre incollato alla Kawasaki di Johnny, mentre Bassani è braccato da van der Mark e Rinaldi. 7° Locatelli.

GIRO 7 – Siamo a un terzo di gara con Toprak che comanda su Rea grazie a un decimo e mezzo. Redding è invece attaccato alla Kawasaki di Rea, mentre il gap di Bassani dal turco passa a un secondo tondo. Ottavo Davies che sopravanza Haslam, 10° Gerloff.

GIRO 6 – Rea si sta giocando il tutto per tutto! Attacca Redding e torna secondo alle spalle di Toprak. Tra lui e il turco ci sono soli due decimi. Terzo Scott seguito da Bassani, che sembra mollare la presa dal terzetto di testa, accusando quattro decimi. Nel frattempo Rinaldi è incollato alla BMW di van der Mark.  

GIRO 5 – Toprak cerca di fare il vuoto, ma alle sue spalle si porta la Ducati di Redding, che nel frattempo ha sopravanzato la Kawasaki di Rea. Ora Johnny è quarto con Bassani alle spalle. I primi quattro sono racchiusi in otto decimi.

GIRO 4 – Redding attacca e passa Bassani, portandosi negli scarichi della Kawasaki di Rea. Al comando della gara c’è sempre Toprak con due decimi sul Cannibale della Kawasaki, mentre van der Mark sale in quinta posizione con Rinaldi e Locatelli alle spalle.

GIRO 3 –Toprak non ci sta e risponde a Rea in curva 10 riprendendosi la leadership della gara. Nella bagarre ci sono anche Bassani e Redding. I primi quattro sono racchiusi in soli quattro decimi.

GIRO 2 – Rea comanda con due soli decimi di vantaggio su Toprak, mentre Bassani è attaccato alla R1 del turco con Redding a rimorchio.  5° Van der Mark tallonato da Locatelli, poi Rinaldi, Haslam e Nozane. 13° Bautista

GIRO 1 – Super Rea al via! Il Cannibale scatta come un missile e in curva 6 infila Toprak, prendendosi la vetta. Il Cannibale guida la corsa davanti al turco, mentre terzo un sorprendente Axel Bassani seguito da Redding e van der Mark. Settimo Rinaldi, 10° Gerloff.

20:00 Ci siamo, parte ora Gara 2 a San Juan!

19:58 Inizia ora il warmup lap con Toprak che parte davanti al gruppo seguito da Redding e Rea.

19:50 Sale l'attesa, 10 minuti e si parte!

19:40 Ci siamo, apre ora la pit lane. I piloti vanno a schierarsi in griglia per la manche conclusiva del weekend.

19:30 La gara della SSP si è conclusa con la vittoria di Cluzel, mentre Aegerter si è aggiudicato il titolo della categoria. Adesso spazio tocca alla Superbike, al via alle ore 20 italiane. Al via di Gara 2 non ci sarà Alex Lowes, costretto ad alzare bandiera bianca per il problema al polso infortunatosi a Barcellona.

E ora l’appuntamento conclusivo del weekend di San Juan con Gara 2, al via alle ore 15 locali, le 20 in Italia. In virtù del successo ottenuto nella gara sprint, Toprak Razgatlioglu partirà dalla pole con Scott Redding al suo fianco, mentre la Kawasaki di Rea completerà la prima fila.

Dietro di loro ci saranno invece Bassani, van der Mark e Locatelli. Di seguito la classifica iridata con Toprak che ha 34 punti di vantaggio su Rea e 75 su Redding. Interessante poi il duello per il quarto posto in Campionato tra Rinaldi e Locatelli, separati da sole sei lunghezze.

Articoli che potrebbero interessarti