Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu: “Non sapevo di aver vinto, pensavo ci fosse ancora un giro”

“Purtroppo non ho visto la bandiera a scacchi, infatti ho continuato a spingere. Se devo vincere il Mondiale mi piacerebbe farlo con Rea in pista”

SBK: Razgatlioglu: “Non sapevo di aver vinto, pensavo ci fosse ancora un giro”

Share


Meglio di così non si poteva proprio andare il sabato di San Juan per Toprak Razgatlioglu. Nel giorno del suo 25° compleanno, il turco ha centrato il successo di Gara 1, allungando in Campionato a 29 punti nei confronti di Johnny Rea.

Più che un successo è sembrato un dominio a tutti gli effetti, dal momento che nessuno è stato in grado di mettere in discussione la leadership del portacolori Yamaha.

Questo weekend siamo davvero forti – ha commentato  Toprak – fin dalle libere mi sono trovato bene qua a San Juan, lavorando soprattutto sul passo per poi confermare le sensazioni in gara. Peccato non aver ottenuto la pole, ma sapevo di avere un gran potenziale in gara e così è stato. Oggi le condizioni erano più calde rispetto a ieri, ma con la squadra abbiamo lavorato bene, facendo la giusta scelta della gomme e riscontrando fiducia. Domani probabilmente le condizioni saranno diverse,, vedremo di compiere un ulteriore passo avanti”.

C’è poi un retroscena in merito al successo di Gara 1.
“So che può sembrare strano, ma non ho visto la bandiera a scacchi quando sono passato sul traguardo. Ho visto il team che festeggiava, ma non la bandiera, infatti ho continuato a spingere, dato che pensavo ci fosse ancora un giro. In curva 1 mi sono voltato per vedere dove fosse Johnny e non era lontano, così ho spinto. Poi sono stato avvisato. Che dire, domani guarderò meglio la bandiera a sacchi (sorride)”.

La mente di Razgatlioglu è ora rivolta a domenica.
“L’obiettivo è quello di provare a vincere tutte e tre le gare qua in Argentina, perché ho grande fiducia su questa pista con la Yamaha. Oggi è stata une bellissima giornata, dove ho festeggiato nel modo migliore i miei 25 anni. Vorrei quindi essere competitivo anche nella Superpole Race e nella gara sprint, cercando di fare ancora meglio”.

A San Juan Toprak potrebbe mettere in cassaforte il titolo.
“I conti non li ho fatti, ma se non sbaglio Rea dovrebbe fare zero punti. Questa cosa non vorrei che accada, perché se devo vincere il Mondiale mi piacerebbe farlo con Johnny in pista”.

Articoli che potrebbero interessarti