Tu sei qui

SBK, Toprak più veloce del vento: rifila mezzo secondo in FP1 a Redding e Rea

Il turco fa la voce grossa nel turno inaugurale di libere precedendo Scott e Johnny, 4° Lowes poi un sorprendente Vinales seguito da Gerloff e Rinaldi, 8° Davies poi Bautista e Locatelli

SBK: Toprak più veloce del vento: rifila mezzo secondo in FP1 a Redding e Rea

Share


Meglio di così non poteva iniziare il venerdì di Toprak Razgatlioglu, autore del riferimento in FP1 a San Juan grazie al crono di 1’38”524. All’ultimo tentativo il turco ha fatto il vuoto, rifilando a Redding e Rea ben mezzo secondo.

I due sono quindi costretti ad inseguire con Lowes che si porta in quarta posizione davanti a un sorprendente Isaac Vinales. Dietro lo spagnolo del team Orelac compare Gerloff poi la Ducati di Rinaldi, 8° invece Davies mentre Bautista e Locatelli chiudono la top ten.

16:52 Toprak non si ferma e arriva addirittura a toccare l'1'38"524 all'ultimo passaggio. Ben mezzo secondo rifilato alla concorrenza. 

16:51 Attenzione ad Isaac Vinales, autore di un sorprendente quinto tempo davanti a Gerloff e Rinaldi, poi Davies e Bautista

16:50 Redding sopavanza Rea in classifica ed è secondo a 317 millesimi dalla vetta.

16:49 Toprak non ci sta e mette in riga la concorrenza con il crono di 1’38”708, tanto da essere l’unico a scendere sotto il muro dell’1’39”

16:48 La sfida si accende! Rea risponde e si prende la vetta in 1'39"068, ovvero 14 millesimi meglio rispetto al turco della Yamaha

16:47 Toprak si migliora in 1'39"082. Occhio però che in pista ci sono anche Rea e Scott.

16:45 Cinque minuti alla conclusione della FP1 con Toprak primo davanti a Rea! Attenzione però a Redding che si porta a soli 179 millesimi dalla vetta. I primi tre sono quindi molto vicini. 

16:42 Anche Chaz Davies aveva acceso ben due caschi rossi, ma poi ha perso il proprio vantaggio nel t3, rimanendo quarto alle spalle di Redding. 

16:40 Scott aveva acceso due caschi rossi, ma purtroppo ha perso tutto nel terzo settore. Adesso il britannico si sta rilanciando. 

16:39 Balzo importante per Chaz Davies, quarto alle spalle della Ducati di Redding. 11° invece Mercado. Mancano ora poco più di 10 minuti al termine della sessione. 

16:34 Rea non intende mollare la presa e realizza il suo giro veloce che gli consente di arrivare a soli 174 millesimi dal turco della Yamaha. Si fa vedere anche Redding, ora terzo davanti alla Kawasaki di Lowes.

16:32 A meno di 15 minuti dal termine Razgatlioglu comanda la sessione seguito dalla Kawasaki di Rea e Lowes, 4° Redding poi Bautista e Haslam.

16:31 Rea accorcia su Toprak, portandosi in seconda posizione a sei decimi dal portacolori Yamaha.

16:29 Toprak scava il solco, arrivando a toccare l'1'39"178. Dietro di lui si inserisce Alex Lowes con la Kawasaki.

16:27 Siamo stati subito smentiti, perché Locatelli è salito in ottava posizione alle spalle della Honda di Haslam. Decimo è invece Rabat poi Gerloff e Mercado.

16:26 Guardando i tempi di questa prima mezz’ora, le Yamaha rincorrono. A parte Toprak non ci sono altre R1 nella top ten. Locatelli è infatti undicesimo seguito da Gerloff.

16:25 Mancano 25 minuti al termine del turno, ecco la classifica aggiornata con Torpak che si è ripreso la vetta ai danni di Scott.

16:23 Rea inizia ad attaccare e al terzo passaggio conquista il secondo crono a 365 millesimi da Redding, mentre quarto Rinaldi a mezzo secondo dal compagno.

16:22 Redding risponde a Toprak in 1’40”460, riprendendosi  la leadership ai danni del turco per quattro decimi. Rea sale invece in ottava posizione al secondo passaggio.

16:21 I tempi iniziano ad abbassarsi: Toprak va al comando in 1’40”932 seguito da Redding e Bautista, mentre Mercado soffia la nona posizione a Rea, ora decimo.

16:19 Toprak si porta in seconda posizione a quattro decimi dalla Ducati di Redding, mentre Rea chiude il primo giro col nono tempo a quasi un secondo e mezzo di gap dalla vetta.

16:18 Bautista si migliora ed è terzo a otto decimi dalla vetta, mentre settimo Rabat seguito dalla Ducati di Davies.

16:16 Rea scende ora in pista, mentre Redding sale al comando in 1’41”523 seguito a 336 millesimi da van der Mark. Terzo Bassani, poi Mercado, Rinaldi e Bautista

16:12 Al momento Rea e Lowes sono gli unici ancora fermi ai box. Tutti gli altri piloti sono in pista. Intanto Bautista si porta al secondo posto a un secondo e due decimi dalla BMW di van der Mark.

16:10 Scende in pista anche Chaz Davies con la Ducati di Go Eleven, mentre Redding si porta al terzo posto seguito da Cavalieri, Bassani e l’idolo locale, Tati Mercado. Ovviamente si tratta dei primi passaggi per capire le sensazioni del tracciato.

16:09 Arrivano i primi riscontri cronometrici: van der Mark al comando in 1'46"631 seguito da Rinaldi a un secondo, mentre terzo Isaac Vinales con la Kawasaki.

16:07 Mentre Toprak sta affrontando il suo primo giro per capire le condizioni del tracciato, Rea è ancora fermo ai box. In pista ci sono diversi piloti tra cui Haslam, Redding, Bassani, Rinaldi, Ponsson.

16:05 La pit lane apre in questo preciso istante e Toprak Razgatlioglu è il primo a scendere in pista seguito da Alvaro Bautista. Inizia quindi la FP1, che vede di nuovo in azione anche Davies e Lowes. 

15:55 Le pit lane aprirà alle ore 11.05 locali, ovvero le 16:05 italiane. Questa è l'ultima indicazione che ci è arrivata

15:45 Non inizia certamente nel verso giusto questo weekend di San Juan con la sessione rimandata alle ore 16. Purtroppo la sabbia in pista ha complicato i piani e il personale di servizio sta pulendo l'asfalto nella speranza che tutto torni a posto. 

15:39 La sessione è stata rimandata di 30 minuti! Il via è quindi previsto per le ore 16 italiane, le 11 in Argentina.

15:38 Ancora non ci sono comunicazioni ufficiali, ma pare che la sessione sia rimandata di 30 minuti, di conseguenza il via dovrebbe essere previsto per le ore 16. 

15:35 Come scritto in precedenza, il via della sessione è stato rimandato per le condizioni che presenta l'asfalto. C'era da immaginarselo dopo la tempesta di sabbia di ieri. Un inizio col freno a mano tirato a San Juan per la Superbike, impegnata ad affrontare il penultimo round del 2021.   

15:30 In questo preciso istante sarebbe dovuta partire la FP1, ma al momento in pista non ci sono le moto, ma il personale di servizio che sta pulendo il tracciato a causa della sabbia presente sull'asfalto. Non ci sono comunicazioni dalla direzione gara in merito all'orario in cui scatterà la sessione. 

15:15 Primo colpo di scena: partenza rimandata della FP1. A causa delle condizioni della pista sporche, per la sabbia presente, il via della sessione è stato rinviato a orario da definire. 

15:00 Tra 30 minuti scatta la FP1 a San Juan della Superbike. Gioranta serena, c'è infatti il sole a illuminare il tracciato argentino.

L’attesa sta per giungere al termine. Alle ore 10:30 locali, le 15:30 italiane, scatterà la FP1 di San Juan. C’è grande curiosità nel paddock per il round argentino, che vede la Superbike tornare fuori dall’Europa dopo oltre un anno e mezzo dall'ultima volta, a causa del diffondersi della Pandemia.

In pista la sfida è tra Toprak e Rea, separati da 24 punti, senza scordarsi di Scott Redding, terzo in Campionato. Tra i temi di interesse le condizioni del tracciato, dal momento che la violenta tempesta di sabbia di ieri ha sporcato l’asfalto. Speriamo non ci siano intoppi a riguardo.

Articoli che potrebbero interessarti