Tu sei qui

SBK, Aegerter a San Juan per chiudere i giochi nella SuperSport 600

Con 54 lunghezze di margine su Steven Odendaal, Dominique Aegerter potrebbe laurearsi Campione del World SuperSport 600 già alla conclusione del week-end. Occhio ai possibili outsiders come Jules Cluzel, Leonardo Taccini passa al Ten Kate Racing

SBK: Aegerter a San Juan per chiudere i giochi nella SuperSport 600

Share


Con numerosi motivi d’interesse, a due anni di distanza dall’ultima volta, questo week-end il World SuperSport 600 torna per la prima volta sul circuito di San Juan Villicum che, almeno sulla carta, potrebbe rappresentare un importante crocevia per le sorti dell’attuale stagione. Infatti, con 50 punti in palio in terra argentina, il capo-classifica di campionato Dominique Aegerter (Ten Kate Racing Yamaha) ha la concreta possibilità di chiudere i discorsi-titolo con un appuntamento di anticipo (in attesa di scoprire il destino della tappa in Indonesia..) nei confronti del diretto rivale Steven Odendaal, anche se per entrambi si tratterà dell’esordio assoluto sull’impianto sudamericano.

Match point Aegerter

Grazie alle 54 lunghezze di margine sull’alfiere del Evan Bros. WorldSSP Yamaha Team, allo svizzero basterà non commettere errori nella doppia contesa del fine settimana per laurearsi campione, aritmetica che può presentarsi già sabato al termine di Gara 1 nel caso in cui allungasse a +75: difficile, ma non impossibile. Ciononostante, il sudafricano tenterà l’ardua impresa di sovvertire ogni pronostico sulla scia della recente vittoria al fotofinish in quel di Portimao.

Possibili outsiders

Se per i due grandi protagonisti del 2021 il tracciato di San Juan si rivelerà un salto nel buio, lo stesso non si dica di Jules Cluzel: anch’egli risalito sul gradino più alto del podio in Portogallo, gode di un feeling eccezionale con i 4276 metri argentini, tanto da averci trionfato nel biennio 2018-19. In un round in cui non saranno presenti Randy Krummenacher e il CM Racing in virtù delle restrizioni imposte dal governo locale (QUI il pezzo), il transalpino si prospetta una papabile mina vagante nelle sorti dell’iride, senza dimenticare il nostrano Raffaele De Rosa (qui 6° due anni or sono) e Niki Tuuli in sella alla F3 675 del MV Agusta Corse Clienti.

Lotta intestina

Sebbene parte dell’attenzione sia rivolta al dualismo tra Aegerter e Odendaal, alle loro spalle si profila un interessante duello in chiave terzo posto che vede in lizza Manuel Gonzalez e Philipp Oettl, divisi in classifica da appena 17 punti. Tante novità al contempo ai nastri di partenza del penultimo round stagionale: in primis ci saranno due piloti locali quali Matias Petratti (2° nella Superstock 600 argentina) e Andreas Gonzales (dai trascorsi nel campionato spagnolo nonché argentino), passando per Leonardo Taccini al posto di Galang Hendra Pratama nel Ten Kate Racing, mentre il Campione World SS300 2020 Jeffrey Buis sostituirà Michel Fabrizio nei ranghi MOTOZOO Racing by Puccetti.

Photo credit: WorldSBK.com

Articoli che potrebbero interessarti