Tu sei qui

SBK, Luca Bernardi debutta in Superbike con la Ducati di Barni

Il romagnolo passa in SBK dopo un solo anno di SuperSport, per il romagnolo accordo biennale  per le stagioni 2022 e 2023 con la squadra bergamasca

SBK: Luca Bernardi debutta in Superbike con la Ducati di Barni

Share


Un binomio tutto italiano, proprio così! La voce circolava da giorni, adesso è arrivata l’ufficialità. Sarà Luca Bernardi il nuovo pilota del team Barni per le stagioni 2022 e 2023 nel Mondiale Superbike. Il team di Barnabò ha quindi deciso di puntare su colui che è stato la rivelazione di questa stagione in SuperSport, nonostante l’infortunio di Magny-Cours lo abbia costretto ad alzare bandiera bianca prima del tempo.

Di seguito il comunicato diramato dal team bergamasco:

Il Barni Racing Team ha scelto il pilota per il mondiale Superbike 2022 e 2023: a guidare la Ducati Panigale V4 R della squadra bergamasca nel prossimo biennio sarà Luca Bernardi. La stretta di mano tra il 20enne sammarinese e il team manager Marco Barnabò apre così un nuovo capitolo per il Barni Racing Team, un nuovo progetto che mette al centro la valorizzazione dei giovani. Per il WorldSBK "Barni" ha scelto di puntare su un talento cresciuto nella terra dei motori (Bernardi è nato a San Marino il 29 agosto 2001) che - dopo aver conquistato il titolo di Campione Italiano Supersport nel 2020 - si è messo in evidenza in questa stagione nel mondiale Supersport. Nonostante abbia saltato per infortunio gli ultimi tre round, Bernardi è ancora sesto assoluto nella classifica del WorldSSP, frutto di una grande costanza di risultati ad alti livelli che lo hanno visto salire per cinque volte sul podio, con tre secondi posti (all'Estoril in gara 2 e a Misano sia in gara 1 che in gara 2) e due terzi posti (in gara 1 e gara 2 a Navarra). A Magny Cours, dove un incidente in gara 2 lo ha costretto a interrompere prematuramente la sua stagione, Bernardi aveva realizzato la sua prima pole position. Proprio questo cammino in crescendo ha convinto il Barni Racing Team a metterlo sotto contratto per i prossimi due anni.

Non manca la gioia da parte di Luca: “Correre in Superbike è un sogno che si avvera. Ho scelto di accettare la proposta del Barni Racing Team perché hanno dimostrato di volermi e di credere nella mia crescita più di tutti gli altri. Marco Barnabò mi è stato vicino anche dopo l'incidente di Magny Cours e ha deciso di puntare su di me anche dopo quello che è successo. Lo ringrazio per questo e per l'opportunità che ha deciso di darmi, io cercherò di adattarmi in fretta alla moto per cercare di essere subito competitivo. Non vedo l'ora di conoscere la squadra e spero di poter iniziare presto a lavorare con il team”.

A fargli eco è Marco Barnabò: “Ho seguito Luca dall'inizio della stagione e il suo rendimento mi ha impressionato fin dai primi round. La sua crescita è stata costante, ma anche molto rapida. È andato subito forte nel mondiale Supersport, anche su piste che non aveva mai visto e questo mi ha convinto a investire su di lui. Nel prossimo biennio vogliamo dargli l'opportunità di crescere con il giusto tempo per dimostrare il suo valore. Inoltre investiremo mettendogli a disposizione una moto che sarà all'altezza di quella ufficiale”.  

Articoli che potrebbero interessarti