Tu sei qui

Suzuki punta sulle medie con un motore 700 cc da 120 CV

La Casa di Hamamatsu è al lavoro sul successore del bicilindrico a V da 650 cc. Non lo vedremo ad Eicma 2021 ma potrebbe portare al debutto nuovi modelli

Moto - News: Suzuki punta sulle medie con un motore 700 cc da 120 CV

Share


Se ne parla da anni ormai: Suzuki sta sviluppando un nuovo motore di media cilindrata che possa dare nuova linfa alla gamma di naked e sportive del marchio. Se guardando alle grandi cilindrate le novità sono state appena presentate, con GSX-S1000 e la GSX-S1000 GT appena presentate, lì dove puntano gli altri, ovvero nel segmento tra i 500 e i 750 cc, Suzuki deve rinnovarsi, e sembra che stia colmando il gap con un bicilindrico in linea che promette di imporsi come uno dei più potenti della categoria

I dettagli

I colleghi di Cycle World hanno infatti intercettato documenti di omologazione riguardati un bicilindrico da 700 cc che potrebbe essere prodotto in doppia versione: aspirato e turbo. Un’idea, quella della sovralimentazione, che da anni aleggia nei corridoi del reparto R&D di Hamamatsu, e che ha trovato unica prova nel concept Recursion del 2013 e con l’XE7 del 2015 bicilindrico parallelo con sovralimentazione turbo, raffreddamento a liquido e doppio albero a camme in testa che però poteva contare su 600 cc. Non ci è dato sapere se l’idea del turbo sia ancora un pallino degli ingegneri Suzuki, ma sappiamo certamente che passare a dun bicilindrico in linea da 700 cc aiuterebbe il marchio nella produzione, nella manutenzione e nell’affidabilità senza rinunciare a sound ed erogazione emozionanti grazie ad una fasatura a 270°.

GSX-R 700 R e le possibili sorelle

Naturalmente con una novità del genere alle porte le possibilità di applicazione per il bicilindrico in linea aumentano il “toto-moto”: l’indiziata principale è naturalmente la GSX-R 700 R, che potrebbe arrivare in versione turbo e scaricare a terra 120 CV, ma la duttilità del bicilindrico permetterebbe di rinnovare anche la gamma naked e perché no, anche quella Sport Enduro Tourer con un’alternativa più fuoristradistica del V-Strom 650. Siete pronti per il possibile ritorno della Suzuki DR?

Articoli che potrebbero interessarti