Tu sei qui

Yamaha conferma Nozane in SBK per il 2022: "Grandi progressi"

Il giapponese si guadagna la conferma nel mondiale. Dosoli: "Non conosceva le piste, le gomme e la R1 SBK è diversa da quella che usava in Giappone. Farà un altro step"

SBK: Yamaha conferma Nozane in SBK per il 2022: "Grandi progressi"

Share


Kohta Nozane è stato protagonista di un debutto nel mondiale SBK 2021 che non può essere definito entusiasmante, ma che ha evidentemente convinto Yamaha a dargli un'altra chance per il 2022. Il giapponese è arrivato nella galassia del mondiale dopo aver vinto il titolo giapponese JSB1000 All Japan Championship con la Casa di Iwata nel 2020, e di certo durante la stagione si è reso protagonista di una buona crescita che si è concretizzata con delle top ten al traguardo e delle presatzioni in qualifica spesso anche superiori a quelle del suo compagno in GRT Garrett Gerloff. 

Risultati che sono stati sufficienti per Nozane per guadagnarsi la conferma, in previsione di vivere una ulteriore crescita nella prossima stagione da vivere sempre sotto i colori di GRT in coppia con l'americano.

"Kohta ha mostrato dei progressi davvero grandiosi durante la sua prima stagione nel campionato WorldSBK - ha dichiarato Andrea Dosoli - non è facile adattarsi ai nuovi circuiti, quelli che la maggior parte della griglia sono familiari, alle nuove gomme e a una moto diversa da quella a cui era abituato.

Nonostante questo, siamo stati impressionati dal modo in cui è migliorato, e ha mostrato alcune prestazioni promettenti nelle ultime gare. Il prossimo anno, siamo fiduciosi che Kohta sarà in grado di raggiungere il livello successivo, combattendo regolarmente nella top 10 come ha dimostrato di poter fare in alcune gare di quest'anno. Quindi siamo molto felici di averlo a bordo con noi per un'altra stagione".

Articoli che potrebbero interessarti