Tu sei qui

Spettacolo nel CIV SBK a Vallelunga: Pirro beffa per 5 millesimi Delbianco

Michele Pirro coglie la 51esima affermazione in carriera in Gara 2 del CIV Superbike in seguito ad un rovente duello con Alessandro Delbianco, sopravanzato soltanto al fotofinish. Sul podio festeggiano anche Alex Bernardi e l'Aprilia 

SBK: Spettacolo nel CIV SBK a Vallelunga: Pirro beffa per 5 millesimi Delbianco

Share


Con i giochi-campionato già chiusi dal precedente round del Mugello, si è dovuto attendere la finalissima all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga per assistere senza mezzi termini alla gara maggiormente coinvolgente della stagione del CIV Superbike. Dall’esito impronosticabile fino all’esposizione della bandiera a scacchi, Michele Pirro e Alessandro Delbianco hanno finalmente impreziosito la scena domenicale attraverso un effervescente testa-a-testa atteso per lunghi tratti del 2021, in cui il portacolori del Barni Racing Team ha nuovamente avuto la meglio al fotofinish come accaduto al Misano World Circuit Marco Simoncelli a scapito del riminese. 

Pirro vs Delbianco

Nonostante una partenza non propriamente felice che lo ha visto scivolare in quinta posizione, a metà della contesa il tester Ducati ha preso lo stesso il comando delle operazioni, favorito da una piccola incertezza del baluardo DMR Racing alla Campagnano. Ciononostante, quest’ultimo è rimasto aggrappato agli scarichi della Panigale V4-R sino a poche curve dal traguardo, quando ha rotto gli indugi all’ingresso del Tornantino: dopo aver tentato la contro risposta nel cambio di direzione della Esse, Pirro ha successivamente beffato il rivale per appena 5 millesimi sulla linea d’arrivo, sfruttando la miglior uscita dalla Roma e conquistando così la 51esima affermazione in carriera (le stesse del suo storico numero).

Tabù

Il cinque volte Campione della serie ha giocato un altro brutto scherzetto simile a quello di Misano a Delbianco, ancora a secco di vittorie nella top class, un autentico tabù. Malgrado la forte amarezza per l'ennesimo successo sfiorato, si è potuto consolare con la seconda posizione in campionato, mentre sul podio ha festeggiato pure un sorprendente Alex Bernardi (3°, mai così in alto in sella alla RSV4 di Nuova M2 Racing), bravo a resistere agli assalti del rientrante Lorenzo Gabellini.

Bye bye 2021

Seppur con giusto nove unità all’attivo in virtù dei ritiri di Flavio Ferroni e Luca Vitali (scivolato), l’esordiente Mattia Casadei ha portato in quinta posizione la YZF-R1 marchiata Keope Motor Team, a precedere Riccardo Russo, Ayrton Badovini, Agostino Santoro (penalizzato di venti secondi causa start anticipato) e Alex Sgroi, finito a terra e poi ripartito. Lo sguardo di squadre e piloti adesso è rivolto al 2022, sperando che l’inverno porti consigli per rinvigorire ulteriormente il CIV Superbike dal punto di vista prettamente numerico.

Photo credit: daniguazzetti.com

RISULTATI GARA 2:

Articoli che potrebbero interessarti