Tu sei qui

MotoGP, La Yamaha lotta per la 'triple crown', Jarvis: "Quartararo è veloce e felice"

La Ducati è in vantaggio nel campionato marche e in quello team, ma Lin Jarvis conta sul momento magico del pilota francese per fare bottino pieno: manca dal 2015

MotoGP: La Yamaha lotta per la 'triple crown', Jarvis: "Quartararo è veloce e felice"

Share


Yamaha e Ducati si stanno contendendo sia il mondiale piloti, con Fabio Quartararo e Francesco Bagnaia, che quello marche e team.

Se nel primo sono in netto vantaggio con Fabio, che guida il campionato con 52 punti di vantaggio su Pecco e potrebbe chiudere i giochi già a Misano 2, a fine mese, nel marche e team la situazione è molto più fluida con la Ducati in vantaggio sulla casa di Iwata rispettivamente per 9 e due punti.

Da ciò emerge che Yamaha potrebbe molto più facilmente della casa di Borgo Panigale assicurarsi la così detta ‘triplice corona’.

Sia nel marche che in quello team a Borgo Panigale sono avvantaggiati perché attualmente hanno non solo più piloti in pista, ma anche con Bagnaia-Miller una coppia migliore attualmente di quella Quartararo-Morbidelli, dopo l’uscita di scena di Maverick Vinales.

Lin Jarvis però non è d’accordo:Penso che il nostro vantaggio principale sia che uno dei nostri piloti sta andando molto, molto veloce - ha spiegato a Speedweek il Managing Director di Yamaha Motor Racing - È costante e felice. Il nostro vantaggio quest'anno è che Fabio ha ritrovato la sua fiducia e la sua velocità. E la moto funziona bene. L'anno scorso abbiamo avuto problemi con la moto,  a volte”.

Jarvis ha poi messo l’accento sul difficile 2020: “L'anno scorso non abbiamo vinto il campionato piloti 2020 perché la nuova moto non si è comportata bene come previsto. Oltre a questo, c'era il problema delle valvole. Quindi l'anno scorso abbiamo avuto due carenze con cui abbiamo dovuto lottare. In questa stagione la M1 è molto più affidabile e consistente. E la moto ufficiale è molto, molto più competitiva dell'anno scorso”.

Articoli che potrebbero interessarti