Tu sei qui

Aprilia Tuareg 660, disegnata per l'avventura. Ecco come è nata

Continua il "viaggio video" verso il debutto del modello di serie. Mirko Zocco, Senior Designer, ci parla di come hanno preso vita le forme della nuova Aprilia Tuareg 660

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Continua il "viaggio" della nuova Aprilia Tuareg 660, poiché la Casa di Noale ha realizzato una serie di video a lei dedicati, ove ogni volta si affronta e si parla di un particolare. Chiaramente parliamo di una analisi tecnica relativa a determinati "punti" della moto. Questa volta, a parlarci della nuova enduro stradale italiana è Mirko Zocco, Senior Designer del progetto. Già, se le linee di questa nuova moto vi fanno impazzire, dovete ringraziare proprio lui.

Aprilia Tuareg 660: ispirata agli anni '80

"Il design di Tuareg, doveva essere evocativo", così inizia Zocco. Il look doveva richiamare alla mitica Tuareg, ed infatti i colori sono proprio quelli. "Doveva essere una moto funzionale in ogni dettaglio, molto stretta dove serve, ma allo stesso tempo, si allarga davanti per dare quest'idea di serbatoio muscoloso, che richiama molto le moto dei raid africani degli anni '80". Questo è ciò che sta cercando al momento l'utenza media. "La stessa attenzione per l'ergonomia è stata data alla sella, che è un componente che nelle moto da enduro deve rispettare diverse situazioni di guida". Sembra in effetti una sciocchezza, ma se ci pensate, questa parte non deve "intralciare" quando si guida in piedi sulle pedane, ma deve però essere decisamente comoda per viaggiare su strada per km e km.

Mirko così continua la sua presentazione della moto: "Il design di Tuareg esprime fortemente il DNA Aprilia, con il frontale, caratterizzato dal tipico frontale a "tre occhi Aprilia", con le DRL, una vera e propria carta di identità". Hanno cercato di realizzare un moto "...molto verticale, proprio perché questo esprime l'off-road", mentre al contrario il codone è estremamente sottile. Questo permette di muoversi in sella, ma di poter anche equipaggiare la moto con le borse laterali ed il bauletto. Zocco tiene a dire che ci sarà una ampia gamma di accessori, per renderla "più enduro" o "più turistica". Per sapere qualcosa di più sulla moto trovate tutto qui, mentre a questo link trovate il primo video della genesi, ed infine qui il secondo video dedicato al motore.

Articoli che potrebbero interessarti