Tu sei qui

MotoGP, Puig: "Marquez incredibile ad Austin, sapeva esattamente cosa fare"

Il commento del manager di Honda dopo la gara ad Austin: "ci aspettavamo un grande risultato in Texas, ma Marc è riuscito a gestire se stesso e la moto al meglio"

MotoGP: Puig: "Marquez incredibile ad Austin, sapeva esattamente cosa fare"

Share


La trasferta americana si è conclusa come meglio non poteva per il team Honda Repsol che ad Austin ha ottenuto la vittoria con Marquez e il podio numero 450 della sua storia. Che il circuito texano sia uno dei preferiti di Marc non è un mistero, ma riuscire a dominare la gara nelle sue condizioni non era scontato.

A fare il bilancio del fin settimana è il team manager Alberto Puig: “avevamo fatto degli ottimo test a Misano prima di arrivare in Texas e quindi tutta la squadra ed entrambi i piloti avevano una motivazione in più - ha spigato - Il circuito è tradizionalmente una pista favorevole alla Honda, abbiamo vinto molte volte qui dal 2013, solo una volta abbiamo mancato la vittoria quando Marc è caduto mentre era in testa. Ecco perché ci aspettavamo un grande risultato domenica, anche se la situazione quest'anno non è stata sempre facile. Alla fine, il risultato è stato incredibile e porta con sé una sensazione extra speciale perché Marc potrebbe ha potuto vincere di nuovo e ottenere la sua seconda vittoria in quella che è stata una stagione molto difficile per lui".

Il pilota spagnolo è riuscito a gestirsi al meglio, pur su un circuito molto esigente per quanto riguarda il fisico, ancora di più con tutti gli avvallamenti che segnavano l’asfalto.

"Onestamente, parlando di tutto il fine settimana, abbiamo avuto alcuni problemi, ma Marc è stato in grado di controllarsi e ha gestito la moto molto bene - ha continuato il manager - Sapeva esattamente cosa fare con le gomme e come doveva guidare. Siamo molto soddisfatti di tutti i suoi sforzi".

Ora c’è un po’ di tempo per festeggiare, ma bisogna già guardare al futuro.

"Tornare negli Stati Uniti dopo due anni è stata un'ottima notizia, ma non c'è tempo per guardarsi indietro e stiamo già pensando a Misano, dove andremo per la seconda volta in questa stagione - ha sottolineato Puig - Abbiamo un sacco di dati dalla gara e anche dai test, speriamo con questi di poter migliorare le nostre prestazioni e lottare ancora una volta per il podio".

Articoli che potrebbero interessarti