Tu sei qui

Moto3, Austin: Masia precede Nepa, Foggia e Antonelli nella FP3, 11° Acosta

Lo spagnolo il più veloce nella terza sessione di prove libere della Moto3 ad Austin, in Q2 anche Romano Fenati (6°) e Andrea Migno (8°). Alberto Surra (15°), escluso dalla top-14 per appena 14 millesimi 

Moto3: Austin: Masia precede Nepa, Foggia e Antonelli nella FP3, 11° Acosta

Share


Il sabato a stelle e strisce della Moto3 al Circuit Of The Americas in quel di Austin si è aperto nel segno di Jaume Masia. In cerca di riscatto dopo un periodo alquanto altalenante, nella mattinata americana il portacolori Red Bull KTM Ajo si è garantito la miglior prestazione assoluta, fermando le lancette sul 2'16"357. Con riferimenti di circa un secondo più rapidi rispetto alla giornata precedente, hanno cominciato col piglio giusto pure i nostri portacolori. Infatti, alle spalle dello spagnolo, si sono inseriti nell'ordine: Stefano Nepa, Dennis Foggia e Niccolò Antonelli.

Se l'alfiere BOE Owlride ha scalato la classifica sino al secondo posto a 0"186 proprio allo scadere, i restanti due connazionali si sono rivelati competitivi e costanti per tutto l'arco del turno. Il pilota Leopard Racing sta dando seguito all'ottimo momento di forma che lo vede salire sul gradino più alto del podio da due gare a questa parte, pertanto questo week-end rappresenta uno snodo cruciale nel tentativo di recuperare lo svantaggio di 42 punti dal capo-classifica di campionato Pedro Acosta (soltanto 11esimo nella FP3 a mezzo secondo dalla vetta).

Tornando ai tempi, Xavier Artigas ha concluso in quinta posizione, a precedere Romano Fenati (ansioso di dimenticare in fretta il pesante zero di Misano) e Jeremy Alcoba. Nonostante alcuni problemi tecnici accusati in avvio, Andrea Migno si è assicurato l'accesso al decisivo Q2 con l'ottava posizione, appena davanti al primatista del venerdì Filip Salac ed a Deniz Oncu.

In attesa delle qualifiche (in programma dalle 19:35 italiane), ha ben impressionato Alberto Surra, 15esimo all'esordio sul difficoltoso nonché impegnativo tracciato USA, sfiorando la tanto ambita top-14 per 14 miseri millesimi in favore di Tatsuki Suzuki. Più attardato Riccardo Rossi, 17esimo. Come risaputo, Sergio Garcia ha dovuto alzare bandiera bianca in seguito alla rovinosa caduta nella FP1 che gli ha provocato un ematoma renale.

RISULTATI FP3:

Articoli che potrebbero interessarti