Tu sei qui

SBK, CIV, l'EWC complica i piani di Canepa e Zanetti: niente Vallelunga

In virtù della concomitanza con la 6 ore di Most del Mondiale Endurance, Niccolò Canepa e Lorenzo Zanetti non prenderanno parte alla finalissima del CIV Superbike 2021 a Vallelunga

SBK: CIV, l'EWC complica i piani di Canepa e Zanetti: niente Vallelunga

Share


Malgrado l'elevato tasso di competitività, da alcuni anni a questa parte la top class del Campionato Italiano Velocità non sta vivendo certamente un buon momento dal punto di vista prettamente numerico. L'introduzione della centralina unica MoTec ha giovato senza dubbio allo spettacolo, ma, in attesa dell'approdo di nuove compagini quali Prodina Ircos Racing Team e Black Flag Motorsport, nella finalissima all'Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga (in data 9-10 ottobre prossimi) si registrerà l'assenza forzata di piloti del calibro di Niccolò Canepa e Lorenzo Zanetti a causa della concomitanza con la 6 ore di Most del Mondiale Endurance.

Canepa-YART

Primo italiano della storia a conquistare il titolo nella specialità sotto le insegne GMT94, in tempi recenti il genovese ha saputo diventare uno dei punti di riferimento del FIM EWC. Passato a YART al fianco di Karel Hanika e Marvin Fritz nel 2019, oltretutto rendendosi protagonista dell'impresa sportiva compiuta in quel di Sepang (vinse da solo, completando gli interi tre stint spalmati su 4 ore effettive di gara), l'avvio di 2021 si è rivelato più complicato del previsto: problemi tecnici, qualche caduta di troppo e decima posizione in campionato. Sebbene lo squadrone Yamaha sia di fatto tagliato fuori dalla corsa all'iride, l'intenzione è di concludere nel modo più decoroso possibile. Pertanto, il tester nonché riders coach in chiave Superbike sarà costretto gioco-forza ad abbandonare (temporaneamente) lo sviluppo della YZF-R1 in configurazione CIV con cui aveva ben impressionato al Mugello, vedi il podio in Gara 2. Il Keope Motor Team sta già valutando se presentarsi con un altro pilota all'atto finale di Campagnano, altrimenti si passerà direttamente al 2022.

Zanetti-ERC

Discorso analogo per quanto concerne il collaudatore della Casa di Borgo Panigale che, per il secondo anno consecutivo, non potrà partecipare alla doppia gara romana. Di rientro nella massima competizione di durata dopo la 8 ore di Suzuka del 2014 con F.C.C TSR Honda, due week-end or sono ha esordito alla 24 ore del Bol D'Or tra i ranghi del Team ERC Endurance Ducati, mostrando buone doti velocistiche in sella alla Panigale V4-R #6. Ritrovatosi persino in terza posizione per lunghi tratti della contesa, per sua sfortuna l'operato è stato poi condizionato dalla rovinosa caduta del compagno Mathieu Gines. Le premesse per eventuali soddisfazioni a Most ci sono tutte. Lato CIV, nonostante sia attualmente 2° in campionato con una vittoria e tre podi all'attivo, l'alloro già assegnato in favore di Michele Pirro e i programmi diversi all'orizzonte hanno portato "Zorro" a dare priorità al FIM EWC. In ogni caso, il Broncos Racing Team non è rimasto a braccia conserte, accordandosi con Riccardo Russo (QUI il pezzo) proprio in vista di Vallelunga.

Photo credit: daniguazzetti.com

Articoli che potrebbero interessarti