Tu sei qui

MotoGP, Max Biaggi continua i test con la Voxan: la caccia ai record è ancora aperta

VIDEO - Il romano ancora impegnato nella messa a punto del prototipo elettrico che vuole stabilire sempre nuovi riferimenti per un mezzo a due ruote non alimentato a benzina

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Chi si ferma è perduto, a maggior ragione se si parla di nuove tecnologie applicate al mondo delle due ruote. Lo sa bene Max Biaggi e lo sa benissimo la Voxan, che ha coinvolto il pilota romano nello sviluppo del suo prototipo elettrico che punta a stabilire nuovi record. La coppia ha già ampiamente dimostrato di funzionare quasi un anno fa, quando hanno stabilito 11 record della categoria (QUI tutta la storia) ma evidentemente l'appetito viene mangiando anche nel mondo dell'elettrico e l'asticella ora si alza ulteriormente.

Biaggi si sta cimentando in test in pista, perché quando si tratta di mettersi in sella sappiamo tutti quanto sia meticoloso ed attento nella preparazione del più piccolo dettaglio. Non sappiamo ancora quale possa essere il prossimo obiettivo di Max in sella alla Voxan, ma di certo l'idea è quella di migliorare ulteriormente i primati stabiliti e riprendersi quelli che nel frattempo sono stati battuti da altri. 

D'altra parte la tecnologia dell'elettrico applicata alle moto può di certo definirsi ai primi passi ancora, con un potenziale enorme ancora tutto da esplorare e comprendere. Imprese come quelle di Biaggi in sella alla Voxan servono proprio a spostare i limiti sempre più in alto, dimostrando fin dove si possa arrivare in questa eterna sfida tra uomo e velocità. Cambia il tipo di propulsione, ma il romanticismo dell'impresa resta immutato. 

Articoli che potrebbero interessarti