Tu sei qui

Volvo si da alle due ruote e lancia la prima moto di Lynk & Co

Il primo modello motociclistico del marchio cinese della stessa famiglia di Volvo è su base Benelli TNT 600 e con formula “pooling”.

Moto - News: Volvo si da alle due ruote e lancia la prima moto di Lynk & Co

Share


Chi segue il mondo delle auto lo sa già: anche i marchi storici europei spesso finiscono in mani cinesi, più spesso di quanto accada nel motociclismo. Tra le tante Case con “portafoglio” cinese c'è anche Volvo, acquistata dal colosso Geely. Nella stessa famiglia è entrata da qualche anno anche Lynk & Co, brand automobilistico che ha deciso di aprirsi anche al mondo delle due ruote con gran sorpresa di tutti. Vedendo il primo modello però si capisce subito che lo sforzo è stato relativo, e vi spieghiamo subito il perché.

L'accordo tra titani

La moto infatti è una Benelli TNT 600 ribrandizzata, con grafiche giallo-nere che ne restituiscono anche un look più moderno, ma non ha alcuna differenza rispetto al modello originale. Questo perché Geely ha stretto un accordo con QJ Motor, che ha visto come primo frutto della partnership proprio la moto di Lynk & Co. Al momento naturalmente solo i motociclisti cinesi la vedranno girare in strada, ed è poco probabile che il modello venga importato in Europa nonostante la presenza del brand.

La prima moto in pooling?

Lynk & Co si è fatta conoscere e aprrezzare dal 2016, anno della sua nasciata, per il metodo di “acquisto” non convenzionale. Le auto, e ora la moto, del marchio infatti possono essere acquistate in gruppo e utilizzate da più proprietari. Una sorta di memebership che permette un utilizzo condiviso dello stesso mezzo per abbatterne i costi. Difficile che i motociclisti europei, gelosi delle proprie compagne di avvenute, promuovano una formula del genere, ma il mondo cambia e magari un domani qualcuno avrà la sua “moto di gruppo”

Articoli che potrebbero interessarti