Tu sei qui

Ducati World Premiere: ecco cosa possiamo aspettarci per il 2022

Giovedì 30 settembre scopriremo il primo modello della gamma 2022, che a Borgo Panigale definiscono “Your everyday wonder”. Ma di cosa si tratta?

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Anche quest'anno Ducati ha lanciato il suo attesissimo calendario fitto di novità che porteranno a scoprire i nuovi modelli della stagione 2022 attraverso più episodi di una web serie che culminerà con la Ducati World Premiere. Ogni titolo ci lascia degli indizi, per questo possiamo provare a capire cosa ci aspetta.

Il pronostico

Partendo a ritroso, e dal più facile, sappiamo che il 9 dicembre vedremo finalmente in veste definitiva la Ducati DesertX, attesissima adventure che avevamo ammirato in veste di concept della gamma Scrambler Ducati ad Eicma 2019. Prima però scopriremo cosa si cela dietro “The Evolution of Speed”, e a far bene i conti potrebbe essere una nuova Panigale V4, ancora più potente e perfromante. L'11 novembre potrebbe essere il turno della chiacchierata Streetfighter V2, che abbiamo intercettato recentemente nei collaudi su strada, mentre a fine ottobre sietro l'enfatico titolo di “Rule all mountains” sicuramente a Bologna sveleranno la Multistrada V4 Pikes Peak. I primi due episodi sembrerebbero quelli più enigmatici: se “Mark your roots” potrebbe riferirsi ad una novità nella famiglia Scrambler, il primo, “Your everyday wonder”, ci lascia praticamente interdetti.

Le ipotesi

Se l'immagine associata al primo appuntamente (che vedete in copertina) non ci inganna la firma ottica dovrebbe essere quella di una Touring: sarà quindi un'evoluzione della Multistrada 950? O piuttosto una nuova Mutistrada 1260 Enduro? Se invece lo sguardo che si intravede nell'immagine non avesse attinenze particolare potremmo immaginare di tutto. Una versione S del Monster? O magari una nuova bici a pedalata assistita? C'è chi ipotizza anche il primo scooter Ducati, ma qui entriamo nel fantamotociclismo. Insomma, unire i puntini di questo mistero sembra piuttosto difficile e non volgiamo sbilanciarci troppo. Quello che sappiamo però è che aspetteremo giovedì 30 settembre però con una certa dose di ansia, come tanti ducatisti in tutto il mondo.

Articoli che potrebbero interessarti