Tu sei qui

I freni inquinano più dei gas di scarico, lo dicono nuovi studi

Lo studio è stato svolto da INGV e Arpa Lazio. L'impianto frenante risulterebbe più inquinante del carburante

Auto - News: I freni inquinano più dei gas di scarico, lo dicono nuovi studi

Share


Quando si parla di inquinamento, pensiamo solo a ciò che esce dalla marmitta. Siamo veramente sicuri però, che solo i gas di scarico... inquinino? Secondo un recente studio condotto da INGV Arpa Lazio, un impianto frenante, in tutto il suo ciclo di vita, sarebbe più inquinante dei carburanti, (quasi) da non crederci. Chiamatela curiosità se volete, ma lo studio, avviato da Aldo Winkler prima, e da Environmental Pollution dopo, che ha delegato gli Enti sopraccitati, fa riflettere.

Roma ed il Lockdown

Città oggetto dello studio, la Capitale, presa in esame a livello di valori dell'aria, durante il primo Lockdown. Si è poi studiato il primo "riavvio", poi nuovamente la seconda chiusura ed infine la seconda riapertura, nel periodo prima dell'estate. Secondo gli enti, i PM10 registrati nelle ultime fasi sono stati quasi il doppio se confrontati con la prima fase del lockdown iniziale. Interessante il riscontro durante lo stop totale, che non sarebbe sceso, a differenza di quanto si possa pensare. Il motivo di questo? Le polveri sottili generate dall’impianto frenante dei mezzi che hanno comunque circolato durante il blocco.

A questo punto, la scelta, semiobbligata, è stata quella di scindere le cose, i gas di scarico ed i residui dei freni. Per fare questo hanno utlizzato degli elementi magnetici. Ald Winkler ha così illustrato: “Le analisi magnetiche del particolato hanno messo in luce come valori simili di PM10, come quelli riscontrati prima e dopo il lockdown, possano in realtà nascondere una natura diversa della sua composizione. L’impatto ambientale dovuto all’usura dell’impianto frenante, tra dischi in ghisa e pastiglie, sta rischiando di superare quello prodotto dai carburanti“.

A questo punto, viene da chiedersi: le ibride e le elettriche, sono davvero così pulite come pubblicizzano i costruttori e come "vuole" il nostro Governo e l'Europa? In ogni caso, serviranno degli impianti frenanti differenti, per inquinare di meno. La cosa arriverà in alto, alla Commissione Europea? L'avreste mai detto che l'attrito tra pastiglie e dischi avrebbe prodotto un inquinamento simile? Non resta che attendere futuri sviluppi.

Articoli che potrebbero interessarti