Tu sei qui

SBK, Rea fa il vuoto nella FP2 di Jerez, ma Toprak copre le carte

Johnny sfrutta la gomma nuova nel finale per chiudere al comando con quattro decimi su Rinaldi, mentre il turco non migliora il crono del mattino concentrandosi sul passo gara, 4° Redding, poi Bautista

SBK: Rea fa il vuoto nella FP2 di Jerez, ma Toprak copre le carte

Share


Si chiude nel segno di Rea la FP2 di Jerez con il Cannibale che fissa il tempo sull’1’39”671. Grazie alla gomma nuova montata nel finale, Johnny è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’40”, precedendo Rinaldi di ben quattro decimi. Razgatlioglu ha invece preferito lavorare con gomma usata, senza migliorare il crono del mattino. Ha infatti chiuso la FP2 col settimo tempo, anche se nella combinata è terzo. A breve tutte le dichiarazioni di questa prima giornata. Di seguito i tempi della FP2 e combinata. 

15:45 Balzo in avanti importante anche per Scott Redding, che agguanta la quarta piazza a 671 millesimi da Rea, che ha utilizzato la gomma nuova. Non migliora Locatelli, ottavo a fine stagione.  

15:43 Rea spara il super tempo in 1'39"671, che gli consente di prendersi la vetta davanti a Rinaldi per 399 millesimi. Si spegne inveca la Ducati di Bassani che lo lascia a piedi negli ultimi minuti del turno. 

15:41 Mancano meno di cinque minuti al termine del turno con Rinaldi e la Ducati davanti a tutti.

15:40 Bautista a terra, il pilota spagnolo scivola in curva 11 distruggendo la propria Honda! Sessione finita per lui!

15:39 Bautista si migliora e diventa quarto a 279 millesimi dalla vetta. 

15:37 Si registra un passo avanti per Loris Baz, ora 14° alle spalle di Vinales con un secondo di distacco dalla vetta. 

15:34 Finisce ora il long run di Toprak, il quale sta lavorando con pneumatici usati. 

15:33 Redding è tornato in pista senza riuscire a migliorarsi. Al momento è settimo dietro a Toprak, quest'ultimo impegnato a lavorare sul passo. In azione in questo momento anche Rea con la Kawasaki, da poco uscito dai box, impegnato a valutare il passo gara. 

15:31 Rinaldi vede Rosso! Il romagnolo centra ora il riferimento della sessione in 1'40"070 precedendo la Kawasaki di Rea. Toprak e van der Mark restano gli unici a non migliorarsi in questa FP2 al momento. 

15:28 Caduta anche per Marvin Fritz, di nuovo in azione con la Yamaha R1. Nessuna conseguenza per il portacolori Yart, il quale è ripartito dopo l'inconveniente. 

15:25 Venti minuti alla conclusione del turno con i piloti impegnati a lavorare con le gomme. Rea ha sfruttato la SC0 in quest'ultima uscita. Di seguito la situazione in classifica. 

15:21 Rinaldi attacca e ora è secondo alle spalle di Rea con 67 millesimi di ritardo. Al mattino il romagnolo è stato 14 millesimi più veloce in confronto a ora. 

15:20 Al momento Toprak, Rinaldi e van der Mark sono gli unici presenti in top ten a non aver migliorato i propri tempi in confronto al mattino. 

15:18 Toprak compie un passo alla volta e ora è quinto a 305 millesimi dalla vetta, mentre si migliora Gerloff, diventando nono davanti alla BMW di van der Mark. Fuori dalla top ten Laverty e Baz, rispettivamente 12° e 16° a oltre un secondo. 

15:16 Razgatlioglu entra ora in pista centrando il settimo tempo della sessione a 456 millesimi dalla Kawasaki di Rea. A precederlo per soli 16 millesimi è la Ducati di Rinaldi. 

15:14 Ponsson finisce a terra senza però rimediare conseguenze, mentre Bassani con la Ducati di Motocorsa conquista in questo momento il decimo crono, mettendo Gerloff fuori dalla top ten.  

15:10 Alex Lowes si migliora arrivando a soffiare il quarto posto a Scott. In questo momento ci sono 11 piloti racchiusi in un solo secondo. 

15:08 Colpo di reni da parte di Scott Redding, che conquista il quarto tempo con 416 millesimi da recuperare nei confronti di Rea. 

15:05 Sale in terza posizone Alvaro Bautista a quattro decimi dalla vetta, seguito dalla Ducati di Rinaldi e dalla Yamaha di Locatelli. Soltanto ottavo al momento Toprak a ben sette decimi dalla Kawasaki di Rea.

15:03 Primi riscontri cronometrici con Rea subito in testa grazie al crono di 1'40"107, seguito a soli 221 millesimi dalla Honda di Haslam. Presente per l'occasione nel box HRC il direttore Kuwata. 

15:00 Parte ora la sessione con Rea il primo a scendere in pista. Si registra subito una caduta, è quella di Nozane con la Yamaha. Nessuna conseguenza per il pilota GRT. 

14:58 Piloti pronti a scendere in pista per il turno che scatterà tra soli due minuti. Ricordiamo che qua a Jerez c'è Laverty a sostituire Sykes, mentre Baz al posto dell'infortunato Davies.

14:45 Ancora 15 minuti d'attesa prima del semaforo verde. 23 gradi nell'aria, 31 sull'asfalto per questa FP2 della SBK.

14:30 Tra trenta minuti il via della FP2 a Jerez. Purtroppo le condizioni meteo continuano a essere nuvolose anche se per le giornate di sabato e domenica è previsto un miglioramento. Di seguito ecco i crono del mattino con Toprak e la Yamaha i più veloci davanti alla Ducati di Michael Rinaldi. 

Si riparte dal crono fissato al mattino da Toprak, il quale si è imposto in FP1 con la sua Yamaha. Il pilota turco ha dettato il passo, incalzato a meno di un decimo dalla Ducati di Michael Rinaldi. Col terzo tempo invece la Kawasaki di Rea, attardata di tre decimi.

Il turno scatterà alle ore 15 e durerà 45 minuti. Al momento a Jerez ci sono 24 gradi nell’aria e 33 sull’asfalto. Leggi qui quanto accaduto  nel turno del mattino.

 

Articoli che potrebbero interessarti