Tu sei qui

MotoGP, Misano: Bagnaia inarrestabile anche nei test, 2° Pol Espargarò

Pecco ha anche provato una nuova carena, mentre Quartararo (8°) e Morbidelli (18°) un prototipo della M1 2022. Rossi ha chiuso 11° e domani non scenderà in pista

MotoGP: Misano: Bagnaia inarrestabile anche nei test, 2° Pol Espargarò

Share


ORE 18.00 - Pecco Bagnaia non riesce proprio ad arrivare 2° a Misano e così ha chiuso in testa la prima delle due giornate di test sul circuito romagnolo, staccando il crono di 1’31”524. Il piemontese ha anche provato una nuova carena per la sua Ducati, come anche Miller e Bagnaia. Alle sue spalle ci sono le due Honda di Pol Espargarò e Takaaki Nakagami, con la casa giapponese che ha portato in pista un prototipo della moto 2022 affidandolo a Stefan Bradl al mattino.

Quarto tempo per Joan Mir che, come era già successo in questa stagione, ha provato il motore per il prossimo anno. Quinto ha chiuso invece Aleix Espargarò, anche l’Aprilia aveva qualche novità, con delle ali leggermente riviste per migliorarne l’agilità.

Luca Marini, proprio sul finale, ha chiuso con il 6° tempo ed è stato l’ultimo dei piloti a scendere sotto il 1’32”. Settimo è Miller, con Quartararo 8°. Il francese e Franco Morbidelli (18°) hanno provato un prototipo della moto per il prossimo anno. A chiudere la Top Ten ci sono Martin e Binder. Undicesimo è invece Valentino Rossi, che domani non scenderà in pista, come anche Zarco (13° dietro a Oliveira) atteso in sala operatoria per risolvere i problemi di sindrome compartimentale.

Lo stakanovista di giornata è stato Rins con 71 giri all’attivo e il 14° tempo finale, davanti a Marquez e Vinales. Dovizioso ha lavorato molto per trovar la migliore posizione di guida sulla M1, chiudendo la giornata 19° a 1”227 da Bagnaia.

Domani l’ultima giornata di test con il via alle 10.

ORE 17.45 - Altro passo in avanti per Pol Espargarò: ora è 2° a 0"130 da Bagnaia.

ORE 17.40 - Pol Espargarò si porta al 3° posto.

ORE 17.30 - Mezz'ora alla fine e Valentino Rossi sale all'8° posto.

ORE 17.14 - Come Bagnaia, anche Nakagami scende sotto il 1'32" e si prende la 2ª posizione.

ORE 17.00 - La classifica a un'ora dalla fine della prima giornata. Una scivolata per Martin alla prima curva, senza conseguenze per il pilota.

ORE 16.30 - Pecco Bagnaia è tornato in pista e ha fatto segnare il nuovo miglior tempo: 1'31"801, dando più di 3 decimi a Miller.

ORE 16.23 - La prima giornata di test per Enea Bastianini si è conclusa con una scivolata senza conseguenze: “sono caduto alla curva 6, ma sto bene. Domani continuerò con i test e avrò anche qualche novità da provare. Oggi ho fatto solamente 6 giri con il nuovo cambio e dovrò adattarmi perché è più veloce ma necessita un diverso stile di guida”.

ORE 16.10 - Valentino Rossi sale al 10° posto.

ORE 16.06 - Due scivolate nell'ultimo settore della pista: una per Bagnaia e l'altra per Vinales (alla curva 15). Nessuna conseguenza per i due piloti.

ORE 16.01 - La classifica a meno di due ore dalla fine della prima giornata di test.

ORE 15.53 - Caduta per Enea Bastianini alla curva 6, il pilota sta bene.

ORE 15.45 - Aleix Espargarò e Fabio Quartararo scavalcano Bagnaia e si mettono al 2° e al 3° posto.

ORE 15.37 - La vista laterale del prototipo Honda per il 2022 (Photo Courtesy motogp.com).

ORE 15.30 - Il meteo sembra reggere e i piloti si scatenano in pista.

ORE 15.13 - Quartararo si porta alle spalle delle Ducati di Miller e Bagnaia con il 3° tempo.

ORE 15.07 - Quartararo si mette al 4° posto.

ORE 15.00 - Tre Ducati davanti a tutti: Miller, Bagnaia e Zarco.

ORE 14.46 - Bagnaia fissa il nuovo riferimento in 1'32"289, 2° è Zarco, 3° Quartararo.

ORE 14.40 - Miglior tempo per Zarco in 1'32"582, 2° Morbidelli, 3° Bagnaia.

ORE 14.37 - Enea Bastianini si porta al 2° posto. Valentino Rossi entra in pista.

ORE 14.32 - Morbidelli scalza Pol Espargarò dalla testa della classifica con il temp di 1'32"678.

ORE 14.30 - La classifica a mezz'ora dall'inizio della sessione del pomeriggio.

ORE 14.23 - Per 18 millesimi Pol Espargarò soffia il primo posto a Bagnaia.

ORE 14.20 - Pecco Bagnaia al comando con il  crono di 1'32"882.

ORE 14.15 - Bagnaia si mette al 3° posto, dietro a Morbidelli e Marquez e davanti a Mir e Vinales.

ORE 14.14 - Miller si carica nel box prima di iniziare i suoi test.

ORE 14.12 - Con pista asciutta i tempi scendono rapidamente: ora c'è Morbidelli davanti a tuti (1'32"994) davanti a Marquez e Quartararo.

ORE 14.11 - Il video di Marc Marquez che prende la va della pista.

ORE 14.09 - La pista si sta affollando velocemente: anche Aleix Espargarò, Bagnaia, Dovizioso, Marquez, Bagnaia, Mir e Morbidelli hanno lascato i box. Gomme slick per tutti: Quartararo è 1° con il crono di 1'33"402.

ORE 14.00 - La pista riapre per altre 4 ore di test. I primi a scendere in pista sono Petrucci, Binder, Rins, Martin, Quartararo, Lecuona, Pol Espargarò, Miller e Oliveira.

ORE 13.00 - Un'ora di pausa per il pranzo perima di riprendere i test alle 14. La pista si è asciugata nell'ultima mezz'ora e i piloti sono potuti entrare finalmente in pista con le slick. Miglior tempo per Zarco in 1'33"895.

ORE 12.38 - Bradl e Zarco lasciano i box.

ORE 12.00 - Nell'ultima mezz'ora nessun pilota è entrato in pista.

ORE 11.49 - Cliccando QUI trovate la foto del prototipo Honda 2022 portato in pista da Stefan Bradl.

ORE 11.30 - La prima ora e mezza di test è passata e solamente 5 piloti sono scesi in pista. Joan Mir ha riferito che alcune curve del circuito sono bagnate e altre asciutte, il team Suzuki ha deciso di aspettare il pomeriggio prima di rientrare in pista con i suoi piloti.

ORE 11.25 - Il diavolo è nei dettagli e nelle moderne MotoGP ce ne sono tantissimi da scoprire. Per esempio, Aprilia da qualche gara ha aperto una finestra sul parafango anteriore in modo da migliorare il reffreddamento della gomma. Una soluzione già vista su Yamaha, ma sulla M1 è più estrema con tutta la parte superiore bucata.

ORE 11.00 - Nella prima ora di test sono scesi in pista solo 4 piloti a cui ora si aggiunge Joan Mir.

ORE 10.31 - Fabio Quartararo fa segnare il miglior tempo in 1'45"748. Per il francese è molto utile potere provare in condizioni di pista umida, in cui fatica molto.

ORE 10.25 - Suzuki è in forze a Misano, con il collaudatore Guintoli insieme a Mir e Rins. Verrà provato nuovamente il nuovo motore per il 2022, insieme a qualche nuovo particolare per la ciclista e l'elettronica.

ORE 10.20 - Anche Vinales in pista. Il circuito non è in buone condizioni e ancora umido, i tempi alti. Si spera in un miglioramento del meteo per il pomeriggio.

ORE 10.00 - Stefan Bradl, collaudatore della Honda, è il primo pilota a scendere in psta, seguito da Fabio Quartararo. Per quanto riguarda i tester, sono presenti oltre al tedesco, Lorenzo Savadori per Aprilia, Dani Pedrosa per KTM, Sylvain Guintoli per Suzuki.

ORE 9.50 - Marc Marquez e Pol Espargarò sono pronti per i test... o almeno lo sono i loro caschi. La pista, però, è ancora umida.

I piloti della MotoGP oggi e domani saranno nuovamente in pista a Misano, per due giorni di test, gli ultimi della stagione. Carne al fuoco ce ne sarà tanta, a partire dal debutto sulla KTM  nella giornata di domani di Remy Gardner e Raul Fernandez, che il prossimo anno saranno di nuovo compagni di squadra nel team Tech3.

Queste prove saranno anche molto importanti per Andrea Dovizioso e Maverick Vinales, saliti da poco rispettivamente su Yamaha e Aprilia e bisognosi di fare chilometri per conoscere al meglio le nuove moto.

Intanto i costruttori inizieranno a lavorare per il 2022, facendo provare ai loro piloti qualche novità. Per alcuni, come Ducati, si tratterà di dettagli, mentre per altri, come Honda, bisognerà trovare la giusta direzione da prendere nello sviluppo. Anche KTM sta soffrendo e deve trovare il modo per uscire dalla crisi, Suzuki migliorare un pacchetto buono ma non eccellente, Aprilia continuare con i progressi.

Alcuni piloti faranno solo un giorno di test, come Valentino Rossi, che avendo annunciato il ritiro non lavorerà per il prossimo anno, e Johann Zarco, che domani verrà operato per risolvere il problema della sindrome compartimentale.

Noi vi racconteremo questi test che inizieranno alle 10 e termineranno alla 18, con tempi, foto e curiosità dal circuito.

I piloti però aspetteranno prima di andare in pista, perché il circuito è ancora bagnato dopo le piogge nella notte.

Articoli che potrebbero interessarti