Tu sei qui

Piaggio vince contro Peugeot: i francesi hanno copiato l'MP3

Dopo 5 anni di braccio di ferro nei tribunali francesi e italiani il Gruppo Piaggio ottiene la sentenza sperata in primo grado. Bloccata produzione e vendita del Metropolis

Moto - Scooter: Piaggio vince contro Peugeot: i francesi hanno copiato l'MP3

Share


Il Gruppo Piaggio, a 5 anni dalla causa intentata per contraffazione contro Peugeot Motorcycles, ottiene un primo risultato positivo. Le corti del Tribunal Judiciare di Parigi e del Tribunale Ordinario di Milano hanno infatti emesso, a pochi giorni di distanza l'una dall'altra, sentenze di primo grado che danno ragione al colosso italiano nella vicenda inerente la violazione di brevetti sull'architettura tecnica dell'avantreno del Piaggio MP3. Secondo Piaggio infatti Peugeot Motorcycles avrebbe copiato tali proprietà intellettuali per la produzione del Peugeot Metropolis 400.

I precedenti

Piaggio non è nuova ai banchi dei tribunali internazionali: più volte infatti ha dovuto difendere davanti ai giudici l'originalità della Vespa, modello copiatissimo negli anni da vari brand provenienti da tutto il mondo, e dal 2015 ha intentato causa contro Peugeot e Yamaha per i brevetti del Piaggio MP3. Già dall'autunno del 2014 il gruppo italiano aveva richiesto il ritiro dal mercato del triruota francese. Il punto centrale della diatriba riguarda il brevetto sul controllo del sistema che permette ad un triruota di “piegare” in curva come una moto tradizionale.

Stangata per Peugeot

Naturalmente siamo al primo grado di giudizio e il marchio nel frattempo diventato proprietà dell'indiana Mahindra sicuramente ricorrerà in appello, ma al momento le due sentenze emesse colpiscono Peugeot Motorcycles su più fronti: il Tribunale di Milano infatti ha inibito l'importazione, l'esportazione, la commercializzazione e la pubblicizzazione del Peugeot Metropolis, con una penale di 6.000 euro per ogni esemplare venduto dopo il 30° giorno dall'emissione della sentenza. In più Peugeot Motorcycles entro 90 giorni dovrà ritirare dalle concessionarie italiane gli esemplari del modello per evitare una penale di 10.000 euro per ogni giorni di ritardo. I giudici francesi invece hanno imposto un risarcimento quantificato in 1.5 milioni di euro, più ammende e spese legali. Anche in Francia Peugeot Motorcycles non potrà produrre, promuovere e vendere il Metropolis su tutto il territorio nazionale.

 

Articoli che potrebbero interessarti